domenica,Luglio 3 2022

Cosenza, contratti scaduti anche nel settore giovanile. Sono tutti svincolati

Non solo manca la prima squadra, ma anche l’intero staff del settore giovanile. Il Cosenza Calcio continua nella sua marcia verso l’ignoto, coinvolgendo in essa anche la prossima stagione dei Lupacchiotti. Ad oggi, infatti, nessuno fra i tecnici della scorsa annata ha ricevuto un rinnovo. Neanche il responsabile, Sergio Mezzina. E se è vero, da

Cosenza, contratti scaduti anche nel settore giovanile. Sono tutti svincolati

Non solo manca la prima squadra, ma anche l’intero staff del settore giovanile. Il Cosenza Calcio continua nella sua marcia verso l’ignoto, coinvolgendo in essa anche la prossima stagione dei Lupacchiotti. Ad oggi, infatti, nessuno fra i tecnici della scorsa annata ha ricevuto un rinnovo. Neanche il responsabile, Sergio Mezzina. E se è vero, da un lato, che le Under non sono mai sembrate un punto dominante della gestione Guarascio (benché lo stesso patron, nella conferenza di febbraio, avesse definito quello rossoblù come «uno dei migliori settori giovanili d’Italia»), dall’altro aver posto tutte le scadenze contrattuali al 30 giugno 2021 ha creato una situazione davvero impensabile.

Cosenza senza responsabile del settore giovanile

Come abbiamo detto, la prima figura ad essere assente è quella che dovrebbe coordinare le altre. Sergio Mezzina, che pure ha fatto un buonissimo lavoro nelle due annate trascorse a via degli Stadi, non è più formalmente un tesserato del Cosenza da circa dieci giorni. Va sottolineato come anche l’anno scorso la riconferma arrivò dopo una vacatio durata più o meno per lo stesso lasso di tempo, ma stiamo parlando di un periodo estremamente diverso da quello vissuto oggi. Ancora non c’è un appuntamento fissato per Mezzina che, a scalare, dovrà poi scegliere tutti gli elementi che condurranno Giovanissimi, Allievi e Primavera. Già, perché l’Under 16 in Serie C non è obbligatoria e ancora non sono giunte notizie in merito. Insomma, le giovanili inseguono la prima squadra. Ma non nel senso migliore del termine.