giovedì,Luglio 18 2024

Lesioni a medico e infermiere dell’Asp di Cosenza, processo entra nel vivo

Nuova udienza del processo per lesioni contro il medico dell’Asp di Cosenza, Pierfrancesco Rocca. Oggi è stato sentito Mario Marino.

Lesioni a medico e infermiere dell’Asp di Cosenza, processo entra nel vivo

Nuova udienza del processo per lesioni contro il medico dell’Asp di Cosenza, Pierfrancesco Rocca. Oggi davanti al giudice monocratico, Francesco De Vuono, è toccato al direttore del Dipartimento di Prevenzione “Igiene e Salute Pubblica”, Mario Marino, rispondere alle domande delle parti processuali. Nello specifico, la difesa di Rocca, rappresentato dall’avvocato Giorgia Greco, ha escusso il teste, ricostruendo alcune circostanze avvenute negli anni scorsi. 

Il testimone infatti, rispetto alle vicende oggetto dei capi d’imputazione – che riguardano un medico e un infermiere, individuati come persone offese nel procedimento penale – ha dichiarato di non essere stato presente alle due presunte aggressioni, riferendo di aver avuto discussioni verbali con Rocca durante il primo periodo Covid-19 in relazione alle funzioni che svolgeva l’imputato, poi spostato dall’allora commissario straordinario dell’Asp di Cosenza, Giuseppe Zuccatelli, nella task force contro l’epidemia da coronavirus. 

Marino, inoltre, ha detto di avere avuto altri alterchi con Rocca e di aver appreso delle vicende di Cetraro (LEGGI QUI), ma di non essere a conoscenza delle conseguenze disciplinare a suo carico né in quale ufficio svolge oggi le sue funzioni. Rocca, secondo quanto si apprende, oggi fa parte della squadra di lavoro che coordina il piano vaccinale in tutta la provincia di Cosenza. Prossima udienza fissata per il 15 febbraio 2022.

Articoli correlati