mercoledì,Novembre 30 2022

Cosenza, il primo a riammetterti in Serie B è il Televideo

L’esclusione del Chievo ha riportato il Cosenza a un passo dalla Serie B. La società di Eugenio Guarascio dovrà ripresentare tutte le carte alla Lega cadetta entro i prossimi quattro giorni (scadenza datata 19 luglio) per poi ripresentarsi ai nastri di partenza. E poco importa se il patron, a quattro giornate dalla fine, aveva chiesto

Cosenza, il primo a riammetterti in Serie B è il Televideo

L’esclusione del Chievo ha riportato il Cosenza a un passo dalla Serie B. La società di Eugenio Guarascio dovrà ripresentare tutte le carte alla Lega cadetta entro i prossimi quattro giorni (scadenza datata 19 luglio) per poi ripresentarsi ai nastri di partenza. E poco importa se il patron, a quattro giornate dalla fine, aveva chiesto di bloccare le retrocessioni: alla fine si ripresenterà in via Rosellini, come già negli scorsi tre campionati. Ma non è il solo ad essere sicuro dei propri mezzi: a Roma, nella sede Rai, c’è qualcuno che è addirittura molto più ottimista dei tifosi rossoblù, notoriamente scaramantici.

Cosenza in B? Per il Televideo è fatta

Stiamo parlando di chi si occupa di controllare il Televideo, orami caduto in disuso ma, per largo tempo, bibbia di informazioni ufficiali del servizio pubblico. Alla pagina 210, quella in cui viene riportata la classifica del campionato cadetto, non si legge più il nome del Chievo. Il problema, però, è che non vengono soltanto tagliati fuori i clivensi. In bella vista, infatti, si può leggere il nome della squadra rossoblù, piazzata esattamente in settima posizione, fra Como e Cremonese. Insomma, chi si doveva occupare di modificare la graduatoria ha già deciso: i silani sono in Serie B.

Articoli correlati