martedì,Settembre 27 2022

Amministrative Cosenza, Mancini e D’Alessandro firmano l’alleanza

Giacomo Mancini e Felice D’Alessandro, insieme alle rispettive aree politico culturali di appartenenza, hanno siglato una intesa politica programmatica «con l’ambizione – si legge in una nota – di costruire un’alleanza di centrosinistra, autenticamente civica, ispirata alla storia socialista e democratica con una visione lungimirante progressista e riformista». «Il nostro obiettivo – affermano congiuntamente – è battere la destra. Per

Amministrative Cosenza, Mancini e D’Alessandro firmano l’alleanza

Giacomo Mancini e Felice D’Alessandro, insieme alle rispettive aree politico culturali di appartenenza, hanno siglato una intesa politica programmatica «con l’ambizione – si legge in una nota – di costruire un’alleanza di centrosinistra, autenticamente civica, ispirata alla storia socialista e democratica con una visione lungimirante progressista e riformista».

«Il nostro obiettivo – affermano congiuntamente – è battere la destra. Per farlo occorre mettere in campo una proposta unitaria, plurale, partecipata, inclusiva e condivisa, credibile negli interpreti e nei contenuti che sappia dar voce al popolo del centrosinistra, che a Cosenza c’è ed è vivo e vitale. Ma che è stanco di essere mortificato e tradito da scelte oligarchiche e verticistiche imposte da proconsoli che ignorano la storia e la geografia. Non è più l’ora degli egoismi. È l’ora, invece, di mettere in campo un progetto, in grado di riaccendere la fiamma dell’entusiasmo e della passione per restituire dignità e valore alla città di Cosenza».

«C’è bisogno di pensare alla città nel suo complesso – si legge ancora nel comunicato – avviando dopo anni di silenzio reciproco tra i due municipi un dialogo con la città di Rende volto a porre le basi della città unica». Tra i temi caldi e urgenti da affrontare «l’emergenza ambientale legata alla raccolta dei rifiuti e alla pulizia dell’area urbana; l’emergenza idrica che necessita di soluzioni strutturali; la riqualificazione e per certi versi riscoperta e re-invenzione del centro storico; una maggiore vivibilità della città con meno traffico, più viabilità e servizi; il sostegno alle fasce deboli, tra le più colpite dalla pandemia, pensiamo agli anziani, ai bambini, ai tanti che hanno perso il lavoro; una riscoperta della vocazione commerciale e imprenditoriale con politiche di sviluppo e sostegno a chi fa impresa a tutti i livelli a Cosenza».

«La risposta deve arrivare unendo tutte le intelligenze della città e – hanno concluso Mancini e D’Alessandro – creando una coalizione che sia connessa strettamente con il territorio e sappia ascoltarlo e interrogarlo in fase di scelta e attuazione». I due dirigenti hanno già avviato i lavori propedeutici per mettere in campo candidate e candidati che saranno interpreti della visione di un nuovo centrosinistra all’interno del prossimo consiglio comunale di Cosenza.

s. b.

Articoli correlati