mercoledì,Giugno 29 2022

Carlo Guccione non si candida. Boccia: «E’ una risorsa per il Pd»

Francesco Boccia, ex ministro per gli Affari Regionali, ufficializza il ritiro della candidatura di Carlo Guccione: «Ora un nuovo ruolo».

Carlo Guccione non si candida. Boccia: «E’ una risorsa per il Pd»

«Questo non è il momento dei personalismi, ma di mettere insieme le forze migliori per sostenere in ogni angolo della Calabria la candidatura di Amalia Bruni alla presidenza della Regione. Ringrazio Carlo Guccione per il grande lavoro che ha svolto in Consiglio regionale in tutti questi anni e per il grande patrimonio di battaglie di legalità, soprattutto sulla sanità, che continuerà a portare avanti con un ruolo politico nazionale nel Pd». Così Francesco Boccia, deputato PD e responsabile Enti locali della Segreteria nazionale.

I ringraziamenti a Carlo Guccione

«Il suo impegno di rinnovamento del partito è stato un punto fermo sin dalla sua prima candidatura. Con Carlo, che ha lavorato fortemente per arrivare alla coalizione ampia che va dal centrosinistra al M5S fino ai movimenti civici calabresi, lavoreremo per rafforzare il fronte progressista e riformista, che porterà, con Amalia Bruni, la Calabria alla svolta che tutti attendono da sempre». «Siamo al lavoro – ha aggiunto Stefano Graziano, commissario del PD calabrese – con Carlo Guccione per vincere insieme con la comunità del Partito democratico la sfida delle elezioni del 3 e 4 ottobre. Guccione con il suo impegno sul programma per la Calabria sarà un punto di riferimento nel suo nuovo ruolo politico nazionale che il segretario Letta gli assegnerà».

Articoli correlati