domenica,Gennaio 23 2022

A Palazzo dei Bruzi la visita della senatrice Licia Ronzulli

Visita istituzionale questa mattina a Palazzo dei Bruzi della Vice Presidente del gruppo di Forza Italia al Senato, Licia Ronzulli, Presidente della Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza. La senatrice Ronzulli ha incontrato il Sindaco Mario Occhiuto che l’ha accolta insieme al vice Sindaco Francesco Caruso e agli assessori Carmine Vizza e Lino Di Nardo.

A Palazzo dei Bruzi la visita della senatrice Licia Ronzulli

Visita istituzionale questa mattina a Palazzo dei Bruzi della Vice Presidente del gruppo di Forza Italia al Senato, Licia Ronzulli, Presidente della Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza. La senatrice Ronzulli ha incontrato il Sindaco Mario Occhiuto che l’ha accolta insieme al vice Sindaco Francesco Caruso e agli assessori Carmine Vizza e Lino Di Nardo. Il primo cittadino ha ringraziato la senatrice Ronzulli per la sua visita di cortesia e ha donato alla parlamentare una riproduzione della Stauroteca (la croce reliquiario portata in dono da Federico II di Svevia in occasione della riconsacrazione della Cattedrale nel 1222) più alcune pubblicazioni sulla città di Cosenza. Dopo un breve colloquio a Palazzo dei Bruzi il sindaco Mario Occhiuto ha accompagnato la senatrice Ronzulli nel centro storico, prima tappa il Teatro di tradizione “Alfonso Rendano”. Successivamente il primo cittadino ha mostrato alla parlamentare i “BoCs Art”, le residenze per artisti provenienti da tutto il mondo che con le loro opere, donate alla città durante la loro permanenza, hanno alimentato il BoCs Museum dove oggi ne sono raccolte più di 500.
Occhiuto ha spiegato che sul lungo fiume dove sono localizzati i BoCs art sono passati tanti artisti contemporanei e questa esperienza ha lasciato a Cosenza un patrimonio sia materiale, che riguarda le opere che vengono consegnate e donate alla città, sia immateriale, perché permette a Cosenza di farsi conoscere all’esterno in ambito internazionale, oltre che essere uno strumento di confronto per gli artisti con il territorio. Tappe successive del mini tour della città sono state il Ponte di Calatrava e il Planetario.
Prima che si recasse in visita, sempre accompagnata dal sindaco Occhiuto, al centro vaccinale di via degli Stadi, la senatrice Ronzulli ha esternato un giudizio altamente positivo sulla città. «Una città meravigliosa, rigenerata, moderna, innovativa e creativa – ha detto Ronzulli. Tutto questo grazie al Sindaco Mario Occhiuto che lascia Cosenza dopo 10 anni in cui la città è diventata attrattiva agli occhi di tutta l’Italia e del mondo. Mi è molto piaciuto – ha aggiunto Ronzulli – l’accostamento tra la città più antica e la modernità, ad esempio, del Ponte di Calatrava, così come mi hanno molto colpito il Planetario e il Teatro Rendano. E poi Cosenza è una città ordinata e veramente a misura d’uomo».

Al Centro vaccinale di via degli Stadi la senatrice Licia Ronzulli ha trovato ad accoglierla il direttore dello stesso Centro, Mario Marino (direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’ASP), i medici e l’altro personale sanitario. Sull’andamento della campagna vaccinale la senatrice Ronzulli ha sottolineato che «bisogna sicuramente andare a convincere tutta quella fascia di popolazione che ha deciso di non vaccinarsi. C’è chi non si vaccina – ha aggiunto – perché ha dei dubbi e questi vanno un po’ sciolti e lo si fa attraverso il dialogo. Poi c’è chi, purtroppo, non crede nella scienza e qui diventa tutto più difficile. Dobbiamo convincerci che il vaccino protegge eccome: dai decessi, dalle complicanze gravi della malattia, dalle  broncopolmoniti gravi, dai ricoveri e sappiamo che questa malattia causa dei ricoveri con isolamento del paziente. Abbiamo il dovere e la responsabilità di riuscire a raggiungere l’immunità di gregge nel minor tempo possibile, prima dell’autunno e dell’inverno in cui potrebbero arrivare altre varianti. Le varianti arrivano perché trovano una porta da cui entrare. E la porta è la fascia di popolazione che non si vaccina».

Cosenza può essere considerata un esempio virtuoso essendo stata tra le prime città ad allestire un centro vaccinale e un ruolo importante in questa direzione lo hanno avuto il sindaco Occhiuto e l’amministrazione comunale che sin dalla prima fase dell’emergenza sanitaria da Covid-19 si sono adoperati per mettere a disposizione dell’Asp i locali comunali di via degli Stadi. Su questo aspetto si è soffermata ancora Licia Ronzulli: «Ho trovato un’ottima logistica ed organizzazione, ma anche competenza e professionalità. Faccio dunque davvero i complimenti alla città di Cosenza e all’attivismo del sindaco per aver organizzato questo in un momento – sappiamo – in cui nessuno conosceva l’andamento della malattia. In questo centro vaccinale sono stati fatti diverse migliaia di tamponi e questo è servito per tracciare e quindi le congratulazioni sono meritate per i grandi numeri che Cosenza ha fatto registrare sui vaccini e, prima ancora, sui tamponi».

Il sindaco Mario Occhituo con la senatrice Licia Ronzulli