Cosenza Calciocscalcio1

Cosenza-Scandinavia: ventiquattro anni dopo il tour è completo

Si torna indietro nel tempo a 24 anni fa, quando a Cosenza arrivò fugacemente uno svedese: Nylen. Oggi ecco un finlandese ed un norvegese.

Era il gennaio del 1997. Il Cosenza era impelagato nelle zone basse della classifica del campionato di Serie B e sul mercato si cercava qualcuno che potesse dare una mano alla squadra che, in quel momento dell’anno, era allenata da Franco Scoglio. La “soluzione” arriva dalla Serie B tedesca. Dallo Stoccarda Kickers sbarca a Cosenza, tra la sorpresa generale, uno spilungone svedese che di nome fa Niclas e di cognome fa Nylen. Di ruolo faceva il difensore, anche se precedentemente era stato utilizzato a centrocampo nel paese di origine. Ed ha alle spalle una discreta carriera. Ha anche giocato il mondiale del 1990 con la maglia della sua nazionale. Non è giovanissimo, visto che di anni ne ha 30. Viene accolto a Cosenza con una certa simpatia e curiosità, visto che all’epoca non sono moltissimi gli stranieri visti da queste parti.

Un’esperienza da dimenticare

Nylen fa il suo esordio nell’amaro 1-1 contro il Castel di Sangro. Entra negli ultimi 7 minuti. Giocherà con la maglia del Cosenza fino a fine marzo. Dopo il ko della 29^ giornata nel derby contro la Reggina il presidente Pagliuso esonera Scoglio e richiama De Biasi. Sarà anche l’ultima partita di Nylen con la maglia del Cosenza. Un’esperienza sicuramente poco fortunata visto che a fine anno i Lupi retrocedettero, mentre il difensore abbandonò per sempre la Calabria e se ne andò a giocare in Cina, nelle fila del Dalian Shide.

Da Nylen a Väisänen e Kirstoffersen

Oggi, dopo più di 24 anni da allora, dopo la Svezia, il Cosenza completa questo speciale tour del nord Europa. Presenti sull’erba del “Marulla” anche le altre due bandiere degli stati che compongono la penisola scandinava . Grazie a Sauli Aapo Kasperi Väisänen che di nazionalità è findalndese ed a Julian Kirstoffersen che invece arriva dalla Norvegia. Il primo è un difensore preso dal Chievo, il secondo è un attaccante ed è stato prelevato in prestito dalla Salernitana. Entrambi non conosceranno la storia dello scandinavo che li ha preceduti a Cosenza. Ma sicuramente, ce lo auguriamo tutti, speriamo fermamente che gli esiti siano assolutamente opposti.

Alessandro Storino

Sono nato a Cetraro nel 1983, dove vivo ancora oggi. Maturità scientifica e studi universitari lasciati a metà in Scienze della Comunicazione. Ho lavorato per anni con le maggiori testate giornalistiche locali (La Provincia, Calabria Ora, Il Quotidiano della Calabria). In passato ho collaborato con Gianluca Di Marzio e diversi siti nazionali che si occupano di calcio. Radiocronista per diletto. Sono terribilmente affascinato dallo storytelling sportivo. Con Cosenza Channel dal 2015. Mi occupo principalmente del calcio dilettantistico della nostra provincia. Nella vita di tutti i giorni sono un impiegato amministrativo. Sposato con Federica e papà di due splendide bambine: Giulia e Sofia.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina