domenica,Dicembre 5 2021

Case di cura San Bartolo e Misasi, presidio dei lavoratori in cassa integrazione

«Da questa mattina, con i lavoratori e le lavoratrici dipendenti delle case di cura San Bartolo e M. Misasi di Cosenza, siamo in presidio permanente sotto la sede di quest’ultima in Piazza F.Crispi». Lo comunica in una nota L’Unione Sindacale di Base aggiungendo che il presidio proseguirà fin quando non si otterranno delle soluzioni concrete.

Case di cura San Bartolo e Misasi, presidio dei lavoratori in cassa integrazione

«Da questa mattina, con i lavoratori e le lavoratrici dipendenti delle case di cura San Bartolo e M. Misasi di Cosenza, siamo in presidio permanente sotto la sede di quest’ultima in Piazza F.Crispi». Lo comunica in una nota L’Unione Sindacale di Base aggiungendo che il presidio proseguirà fin quando non si otterranno delle soluzioni concrete.

«Dipendenti senza rassicurazioni»

Il sindacato denuncia una situazione borderline, che turba la tranquillità dei lavoratori. «Da mesi – scrivono – i dipendenti sono in cassa integrazione e senza alcun tipo di informazione e rassicurazione in merito al futuro. Decine di loro sono tenuti sostanzialmente in ostaggio con le rispettive famiglie, costretti a convivere quotidianamente con la mannaia dei licenziamenti che avrebbero delle conseguenze drammatiche. L’azione di protesta odierna fa seguito alle ripetute richieste e sollecitazioni della USB Lavoro Privato. Chi lavora ha necessità di chiarezza, serietà e trasparenza da parte della proprietà».

Articoli correlati