Altre di politica

Cittadinanze onorarie, domani a Cosenza 5 conferimenti

Domani, mercoledì 22 settembre, la cerimonia per il conferimento delle cittadinanze onorarie deliberate dal Consiglio comunale il 28 giugno scorso. Tra gli insigniti, il Prefetto Gianfranco Tomao, il prof. Eugenio Gaudio, ex rettore dell'Università La Sapienza di Roma, e l'orafo Gerardo Sacco

E’ in programma, domani, mercoledì 22 settembre, alle ore 11,00, nel salone di rappresentanza di Palazzo dei Bruzi, la cerimonia di consegna delle cittadinanze onorarie deliberate dal Consiglio comunale, nella seduta del 28 giugno scorso, ad alcune personalità che hanno rafforzato o rinsaldato, per il ruolo avuto nelle istituzioni o in altri ambiti, il legame con la città di Cosenza. La cerimonia di consegna delle pergamene non si era svolta nell’immediatezza del conferimento, da parte del Consiglio comunale, a causa della pandemia.

Destinatari delle pergamene che saranno consegnate domani, durante la cerimonia, dal Sindaco Mario Occhiuto, sono: il Prefetto di Cagliari, dottor Gianfranco Tomao, già Prefetto di Cosenza, il Prof.Eugenio Gaudio, già rettore dell’Università “La Sapienza” di Roma, e l’orafo Gerardo Sacco. Una quarta cittadinanza onoraria sarà poi ufficialmente conferita, con la consegna della pergamena, nel pomeriggio di domani, alle ore 16,00, al Milite Ignoto – Medaglia d’oro al valor militare. A ritirarla dalle mani del Sindaco Occhiuto sarà il Generale di Corpo d’Armata Giuseppenicola Tota, Comandante delle Forze Operative Sud. La quinta cittadinanza onoraria, deliberata dal Consiglio comunale il 28 giugno scorso, sarà consegnata a data da destinarsi, al prof.Giorgio De Santis, chirurgo ortopedico di origini cosentine, e specialista in chirurgia plastica e ricostruttiva, nonché Preside della facoltà di medicina e chirurgia all’Università di Modena, in quanto il prof.De Santis, per altri impegni legati alla sua professione, non poteva presenziare alla cerimonia in programma domani.

Domenico Ritorto

Ha lavorato presso Calabria Ora fino al 2012, successivamente presso le Cronache del Garantista nell'anno 2014

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina