mercoledì,Maggio 25 2022

Cosenza, Vigorito verso la convocazione. In difesa anche Pirrello dal 1′

Mauro Vigorito si era posto un obiettivo: sfruttare la sosta e tornare a disposizione giusto in tempo per la partita Cosenza-Frosinone. Gli ultimi giorni lasciano pensare che il portiere dei Lupi difenderà i pali dalla porta rossoblù nel match di sabato, considerato che viaggia spedito verso la convocazione. Zaffaroni deciderà domani pomeriggio dopo la rifinitura, ma la strada è tracciata.

Cosenza, Vigorito verso la convocazione. In difesa anche Pirrello dal 1′

Mauro Vigorito si era posto un obiettivo: sfruttare la sosta e tornare a disposizione giusto in tempo per la partita Cosenza-Frosinone. Gli ultimi giorni lasciano pensare che il portiere dei Lupi difenderà i pali dalla porta rossoblù nel match di sabato, considerato che viaggia spedito verso la convocazione. Zaffaroni deciderà domani pomeriggio dopo la rifinitura, ma la strada è tracciata. Soltanto un eccesso di zelo lo terrebbe lontano dalla contesa.

Vigorito ok, out solo in quattro

Detto di Vigorito, scendono a quattro i calciatori che il tecnico dei Lupi non potrà utilizzare. Oltre a Del Favero e Vaisanen i cui tempi di recupero restano indefiniti, hanno ancora bisogno di una decina di giorni Pandolfi e Millico. Zaffaroni così avrà modo di scegliere la formazione titolare in base allo stato di forma di ogni singolo elemento e all’affidabilità dimostrata da essi durante la sosta. L’impressione è che dietro toccherà ancora a Pirrello prendere posto alla sinistra di Tiritiello e Rigione. L’ex stopper dell’Empoli ha voglia di affermarsi, ma per farlo chiede continuità. Per averla, gli toccherà confermare di essere al pari del centrale finlandese. Alla base dell’exploit dei Lupi, infatti, c’era la solidità acquisita in fase di non possesso. Il dato sulle reti incassate lo testimonia.