lunedì,Agosto 15 2022

Rossano-Sibari della ss.106, monito della Abate sul progetto: «Occasione da non perdere»

Continua il dibattito sulla bozza progettuale della statale 106 jonica Sibari-Rossano. Sul tappeto: il tratto che attraversa la città di Corigliano-Rossano che ha posto l’Amministrazione comunale a guida Stasi in una posizione di prudenza considerato che si tratta di un’opera che dovrà servire per i prossimi 50anni. La nuova bozza progettata dall’Anas è più a

Rossano-Sibari della ss.106, monito della Abate sul progetto: «Occasione da non perdere»

Continua il dibattito sulla bozza progettuale della statale 106 jonica Sibari-Rossano. Sul tappeto: il tratto che attraversa la città di Corigliano-Rossano che ha posto l’Amministrazione comunale a guida Stasi in una posizione di prudenza considerato che si tratta di un’opera che dovrà servire per i prossimi 50anni. La nuova bozza progettata dall’Anas è più a valle rispetto a quella già esistente che invece accarezza i centri storici e, quindi, più a monte. La senatrice Rosa Abate (Gruppo misto) chiede al sindaco di non tergiversare e parla di rispetto delle regole:«Le conferenze di servizio non possono essere interrotte, i termini sono perentori, occorre confrontarsi e ragionare evitando conflitti che non servono alla causa». 

La parlamentare sottolinea la necessità di approfittare del momento favorevole: «Abbiamo la deroga al dibattito pubblico, entro dicembre non è necessario il parere del provveditorato dei lavori pubblici, e tutto questo in un momento in cui la statale 106 è commissariata». Il progetto è ecocompatibile, «non è pregiudica la realizzazione di un eventuale raddoppio della tratta ferrata». Il problema si «pone su Rossano», denuncia la Abate: «Per 700 metri non possiamo perdere questa occasione. Altri sindaci si sono pronunziati a favore, quello di Corigliano Rossano deve prenderne atto».