domenica,Maggio 22 2022

Occhiuto tuona: “Ritardo nei riconteggi, come faremo allora col Pnrr?”

Roberto Occhiuto attende da oltre 20 giorni la proclamazione. Oltre al riconteggio pesa anche il ricorso presentato da Piercarlo Chiappetta.

Occhiuto tuona: “Ritardo nei riconteggi, come faremo allora col Pnrr?”

“Non possiamo permetterci il lusso di perdere ulteriore tempo. Sono passati più di 20 giorni dalle elezioni regionali del 3 e 4 di ottobre, e ancora non si hanno notizie in merito alla proclamazione del presidente eletto e dei consiglieri regionali”. Tuona su Facebook il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, a cui manca ancora la proclamazione per insediarsi ufficialmente a Palazzo dei Bruzi. Il riconteggio dei voti dipende soprattutto da un ricorso presentato da Piercarlo Chiappetta, risultato il primo dei non eletti nella lista “Forza Azzurri“, nella circoscrizione “Nord” della Calabria. L’imprenditore ritiene che il seggio vada a lui.

“Se il “sistema Calabria” va in tilt per effettuare un semplice conteggio delle schede elettorali, come faremo ad approcciarci ai progetti del Piano nazionale di ripresa e resilienza e a spendere presto e bene i vagoni di risorse che arriveranno dall’Unione europea? Abbiamo atti di programmazione da varare, bandi ministeriali ai quali la Regione dovrebbe partecipare, l’allerta meteo che in queste ore toglie il sonno a tanti amministratori locali; eppure siamo fermi, ancora in un paradossale interregno. Basta con questi ritardi: si arrivi al più presto alla proclamazione del presidente e degli eletti al Consiglio regionale”.

Articoli correlati