mercoledì,Dicembre 8 2021

Assemblea precongressuale di Fnp Cisl Cosenza tenutasi a Corigliano Rossano

Con l’assemblea della zona Jonio-Sila greca tenuta a Corigliano Rossano, va avanti il cammino precongressuale della Federazione Nazionale Pensionati Cisl Cosenza. Al centro dell’incontro, come ha precisato il coordinatore della RLS (Rappresentanza Sindacale Locale) Francesco Bruno, l’elezione dei delegati all’XI congresso territoriale convocato per il 3 dicembre. La riunione è stata importante anche per fare

Assemblea precongressuale di Fnp Cisl Cosenza tenutasi a Corigliano Rossano

Con l’assemblea della zona Jonio-Sila greca tenuta a Corigliano Rossano, va avanti il cammino precongressuale della Federazione Nazionale Pensionati Cisl Cosenza. Al centro dell’incontro, come ha precisato il coordinatore della RLS (Rappresentanza Sindacale Locale) Francesco Bruno, l’elezione dei delegati all’XI congresso territoriale convocato per il 3 dicembre. La riunione è stata importante anche per fare il punto sui temi dell’azione sindacale, a partire da quelli di scottante attualità come la riforma delle pensioni.

Il Segretario generale della Fnp Cisl Cosenza, Salvatore Graziano, ha sottolineato nella sua relazione introduttiva l’urgente necessità di una riforma complessiva del sistema pensionistico e di una rivalutazione delle pensioni già erogate perché mantengano il potere di acquisto. «Dal Governo Monti ad oggi l’importo delle pensioni è bloccato, tranne miseri incrementi per quelle al minimo», ha detto, soffermandosi anche sull’impegno della Cisl per il diritto alla salute nella nostra regione e, in particolare, sulla necessità di potenziare e riorganizzare la medicina del territorio, valorizzando il ruolo dei medici di famiglia. Altrettanto urgenti sono una riforma fiscale per una maggiore equità e il finanziamento della legge regionale sulla non autosufficienza.

Sulla stessa lunghezza d’onda il Segretario generale dell’Ust Cisl Cosenza, Giuseppe Lavia, al quale è stata affidata la presidenza dei lavori, che ha aggiunto diversi altri spunti di riflessione. «Il tema del congresso Fnp, “Esploratori di futuro”, ha un grande valore simbolico per noi e per le prossime generazioni, dopo che la pandemia ha inferto colpi durissimi», ha affermato tra l’altro. «Bisogna rilanciare il tema della contrattazione e riaffermare il valore della comunità e delle alleanze locali per la persona, per il lavoro, per lo sviluppo».

L’assemblea, dopo un dibattito molto partecipato, è stata conclusa dall’intervento di Cosimo Piscioneri, Segretario generale regionale della Fnp Cisl. «La pandemia – ha sottolineato – ha messo in grave difficoltà il sindacato, ma si è fatto tutto il possibile per ascoltare gli iscritti e i cittadini in genere, per tenere i contatti, per essere al servizio delle persone e degli ultimi». Per Piscioneri la Fnp Cisl è chiamata a dare risposte anche alle persone non autosufficienti e alle loro famiglie: per questo si chiede una legge nazionale sulla tutela della non autosufficienza, che non riguarda solo gli anziani, e il finanziamento della legge regionale che esiste, ma di fatto non è operativa. Questi temi, come quelli delle pensioni e dell’aumento dell’importo delle pensioni al minimo, ha concluso, sono al centro dell’azione del sindacato che deve impegnarsi anche sul piano della contrattazione territoriale per una riduzione della tassazione degli enti locali nei confronti di chi percepisce pensioni modeste.

Contrattazione locale importantissima – governo aumenti pensioni al minimo – enti locali tassazione non deve gravare