domenica,Giugno 23 2024

Cosenza, il Liceo Classico “Telesio” aderisce alla rete scuole sicure in rete

Domani l’evento di presentazione on-line del Progetto Scuole sicure in rete-SSinR. Al progetto ha aderito anche il Liceo Classico "Telesio" di Cosenza.

Cosenza, il Liceo Classico “Telesio” aderisce alla rete scuole sicure in rete

E’ previsto per domani 5 novembre l’evento di presentazione on-line del Progetto Scuole sicure in rete-SSinRper la creazione di una rete nazionale di ‘Scuole Sicure’.  La rete Scuole sicure in rete-SSinR, promossa ed istituita per iniziativa di alcuni dirigenti scolastici, con l’IIS Carlo Pisacane di Sapri (SA) quale scuola Capofila, allo stato attuale ha già ricevuto l’adesione di oltre 40 istituti di istruzione di ogni ordine e grado di quasi tutte le regioni del territorio nazionale. 

L’evento di presentazione on line di SSinR, che si terrà il 5 novembre 2021 dalle ore 16 alle ore 18, prevede i seguenti interventi:

  • Lucia Fortini – Assessore alla Scuola Regione Campania
  • Franca Principe – Dirigente IIS Pisacane di Sapri (Sa) – Scuola Capofila e Presidente SSinR
  • Maria Rita Pitoni – Dirigente Tecnico Ispettivo Miur
  • Emma Buondonno – Università degli Studi di Napoli Federico II
  • Sonia Lucia Romeo – Sovrintendente Sanitario INAIL Calabria

Introduce e modera Vittorio Sammarco, giornalista e scrittore, docente di Comunicazione presso l’Università Pontificia Salesiana.

Scuole sicure in rete-SSinR, di cosa si tratta

Scuole sicure in rete-SSinR è costituta per perseguire specifici obiettivi inerenti il tema della sicurezza, tra i quali: promuovere la cultura della sicurezza, intesa quale conoscenza e consapevolezza dei rischi e adozione di comportamenti sicuri e diretti a ridurre il fattore rischio in ogni ambito della vita quotidiana; stimolare l’assunzione di ruoli attivi sul fronte della sicurezza in ogni ambiente di vita: domestico, scolastico, lavorativo, etc.; sviluppare strategie e metodologie di collaborazione tra Scuole, enti, parti sociali ed associazioni; valorizzare le attività didattiche sulla sicurezza nei Piani dell’Offerta Formativa degli istituti scolastici di ogni ordine e grado; formare i docenti per le attività didattiche sul tema della sicurezza; aggiornare e formare il personale scolastico con compiti di gestione della sicurezza ai sensi del D. Lgs. n. 81/2008; istituire un Osservatorio nazionale delle scuole sicure per la raccolta di informazioni, il monitoraggio dei fattori di rischio e la rilevazione dei processi e delle attività di prevenzione; promuovere iniziative, attività di ricerca, formazione ed informazione, in particolare corsi e seminari finalizzati alla condivisione e alla diffusione delle buone pratiche, delle attività e dei progetti.

La Prof. Franca Principe, Dirigente dell’IIS Carlo Pisacane di Sapri (SA), Scuola Capofila di Scuole sicure in rete-SSinR, esprime piena soddisfazione per la conclusione del complesso iter di costituzione della Rete che ha visto la collaborazione attiva di numerosi colleghi dirigenti da ogni parte di Italia ed invita tutte le istituzioni, pubbliche e private, i dirigenti ed il personale scolastico a sostenere il progetto con entusiasmo, ciascuno per il proprio ruolo istituzionale.

Scuole sicure in rete-SSinR, il commento del preside Antonio Iaconianni

Anche il Dirigente del Liceo Classico ‘Telesio’ di Cosenza, ing. Antonio Iaconianni, aderente a Scuole sicure in rete-SSiR, ha dichiarato: «Ringrazio a nome di tutta la comunità scolastica che rappresento, la dirigente Principe, per questa bellissima iniziativa alla quale abbiamo aderito convintamente, perché siamo sicuri che una Rete di scuole rappresenti oggi una grande opportunità per la crescita del mondo dell’istruzione nel nostro Paese. Auguro buon lavoro alla Rete – ha continuato il Dirigente – che incarna principi e valori ai quali noi tutti ci ispiriamo per garantire una scuola sicura ed al passo con i tempi: la sicurezza rappresenta una priorità che dobbiamo ai nostri studenti ed ai nostri docenti e quindi garantisco sin da ora un impegno attivo nella Rete della istituzione scolastica che dirigo. Sono convinto – ha concluso il Preside – che tale Rete si identifichi sostanzialmente nell’obiettivo di accrescere, individualmente e collettivamente come scuole, la capacità innovativa e la competitività, quale ragione d’essere dell’aggregazione stessa.»

Articoli correlati