lunedì,Luglio 4 2022

Cosenza, per la Cultura in pole position la docente Antonietta Cozza

Dopo il 22 novembre saranno attribuite deleghe anche per quanto riguarda il settore di Sport e Welfare

Cosenza, per la Cultura in pole position la docente Antonietta Cozza

Si tinge sempre più di rosa il team Caruso con la delega alla Cultura che sarà attribuita a una consigliera. Le nomine della giunta, ufficializzate ieri al momento del debutto in società della squadra degli assessori, hanno lasciato in sospeso deleghe importanti: Cultura, Welfare, Spettacoli, Sport. Settori che al momento il sindaco ha trattenuto per sé in attesa di attribuirli ad alcuni consiglieri. «È un modo che permette di sfruttare tutte le forze di chi si è speso nel progetto Cosenza 2050 – ha detto ieri il primo cittadino -. Tutti i membri della mia maggioranza avranno responsabilità nella gestione della cosa pubblica. La giunta odierna, che amo definire operaia, viene fuori dalla valorizzazione del mandato elettorale. Ci abbiamo messo la faccia, speriamo di non perderla».

Leggi anche ⬇️

Donna, prof e amante dei libri

In pole position, per quando riguarda la Cultura, sembra esserci Antonietta Cozza, docente in alcuni istituti superiori di Cosenza, ufficio stampa della Pellegrini Editore e organizzatrice di molti e importanti eventi culturali. Antonietta Cozza ha improntato tutta la sua campagna elettorale proprio sull’importanza dell’Istruzione e la promozione della lettura dentro e fuori dalle scuole e sembra la persona giusta per il settore culturale.

In attesa Welfare e Sport

I nodi sulle deleghe saranno sciolti dopo il 22 novembre, giorno della prima riunione del Consiglio, in quell’occasione troveranno casa anche i settori di Welfare, Istruzione, Sport (in un primo momento sembrava dovesse essere destinato a uno degli assessori prima che il sindaco decidesse di affidarlo a un consigliere), Spettacolo, con altre diramazioni che andranno dall’educazione sentimentale ai rapporti con le religioni.