lunedì,Agosto 15 2022

Consiglio regionale, Graziano salta la seduta, anzi no: dovrà operarsi ma il primario dà il via libera

Il rappresentante dell'Udc fino a ieri sera era dato in pole position per la vicepresidenza, ma adesso sembra lanciatissimo Caruso. Tra i cosentini, in lizza anche Iacucci

Consiglio regionale, Graziano salta la seduta, anzi no: dovrà operarsi ma il primario dà il via libera

Giuseppe Graziano costretto a saltare la prima seduta del Consiglio regionale. Anzi, no. Il consigliere dell’Udc in mattinata aveva fatto sapere via social di essere impossibilitato a partecipare ai lavori d’insediamento dell’Assemblea a causa di sopraggiunti, ma superabili, problemi di salute per i quali dovrà sottoporsi a un intervento chirurgico a Vibo Valentia. Salvo smentire poco dopo l’assenza forzata nell’aula di Palazzo Campanella grazie a un «permesso straordinario» concesso dal primario.

Fino a ieri sera il consigliere regionale dell’Udc era dato in pole position per il ruolo di vicepresidente dell’Aula di Palazzo Campanella. Ma adesso sembra lanciatissimo il cosentino Pierluigi Caputo di Forza Azzurri, uomo vicino al presidente Roberto Occhiuto, che dovrebbe riempire la casella accanto a quella della presidenza, già data per buona a Filippo Mancuso della Lega.

Tra i cosentini, in lizza per la poltrona di vicepresidente in quota centrosinistra c’è Franco Iacucci mentre rimarrà probabilmente a mani vuote – ed è pronto a dare battaglia – il Polo civico di de Magistris, rappresentato in Consiglio dal castrovillarese Ferdinando Laghi e da Antonio Lo Schiavo.

Articoli correlati