mercoledì,Dicembre 8 2021

Olympia Rende, la squadra di Torball che abbatte i pregiudizi e le barriere

Inizia la nuova stagione dello sport dedicato a ciechi e ipovedenti. Ecco il video emozionale prodotto in vista della nuova stagione

Olympia Rende, la squadra di Torball che abbatte i pregiudizi e le barriere

More than sport, it’s about being alive” – “più dello sport, si tratta di sentirsi vivi” – recita il motto dell’Olympia Rende. La squadra di Torball chiarisce così il ruolo dello sport quale opportunità di vita e di socialità per una comunità, quella dei diversamente abili, che non merita di essere emarginata. La compagine di Torball dà il via ad una nuova stagione sportiva e lo ha fatto diffondendo un video emozionale.

Il messaggio del sindaco Manna

«Abbiamo visto nascere la squadra dell’Uici cercando di supportare i ragazzi attraverso un dialogo costante e sinergico, costruendo insieme iniziative volte a costruire una città inclusiva dove qualsiasi disabilità sia vista come ricchezza e non impedimento. La lezione che i ragazzi dell’Olympia Rende ci danno è proprio questa: la costanza e la perseveranza, ripagano sempre». Lo ha affermato il sindaco Marcello Manna commentando il nuovo spot di lancio della stagione, con la partecipazione di tutta la grande famiglia dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. Lo scopo è di sensibilizzare la comunità, promuovendo lo sport e la sua potenzialità come motore di integrazione, di salute, benessere, ma anche di sogni e traguardi.

Il ds dell’Olympia Rende: «Reso possibile l’impossibile»

«Se dicessi che non credevo possibile arrivare in così poco tempo fino a questo punto, mentirei. Ho visto la forza di un’intera comunità, di un’intera città, stringersi attorno ad un gruppo di ragazzi che ha mostrato come l’impossibile, lo straordinario, sia all’altezza dei sogni di tutti. La motivazione è “insieme”, l’obiettivo è “tutti”» ha sottolineato Giovanni Bilotti, direttore sportivo dell’Olympia Rende. L‘associazione sportiva riconosciuta dal CIP per lo svolgimento di attività sportive Paraolimpiche rivolta a ragazzi ciechi e ipovedenti è nata nel 2018 raggiungendo in sole due stagioni la Serie A di Goalball e la finale di Coppa Italia di Torball disputata proprio a Rende. La scorsa settimana, poi, gli atleti dell’Olympia sono stati in trasferta a Bolzano partecipando alla competizione europea “Vss Raiffeisen turnier Torball” con le sette delle squadre italiane più rappresentative del movimento, insieme ad altre sette provenienti da Svizzera e Austria.

Si giocherà nel nuovo palazzetto di Rende

Alla fine di gennaio, inoltre, per il campionato di serie B di Torball la gara si disputerà nel nuovo palazzetto dello Sport di Rende. «Questi ragazzi sono l’orgoglio della città, esempio di coraggio, forza di volontà e tenacia per tutti e crediamo fortemente nel loro potenziale che, ne siamo sicuri, li porterà a raggiungere traguardi sempre più ambiziosi. Rende, candidata a divenire Città Europea dello Sport 2023, ha puntato soprattutto sui grandi temi sociali proprio perché crediamo che lo sport debba essere accessibile a tutti e, lo dimostra l’Olympia Rende, là disabilità non è un ostacolo alla realizzazione sei propri sogni» ha concluso il primo cittadino Manna.

Il video diffuso dall’Olympia Rende