giovedì,Dicembre 2 2021

Mormanno, il Covid ferma anche quest’anno la festa di Perciavutti: appuntamento al 2022

L'evento che si lega al rituale dell'assaggio del vino nuovo sarebbe dovuto ripartire in grande stile ma l'emergenza sanitaria ha spinto l'amministrazione comunale a rinunciare

Mormanno, il Covid ferma anche quest’anno la festa di Perciavutti: appuntamento al 2022

Doveva essere l’anno della ripartenza in grande stile per la festa di Perciavutti, l’evento identitario di Mormanno. Ma l’emergenza sanitaria che proietta il Paese verso la quarta ondata di Covid 19 e il livello di allerta sanitario “moderato” nella Regione Calabria e con uno stato di emergenza nazionale ancora vigente non permettono agli organizzatori di programmare con serenità un evento che fa della piazza il suo momento principale. 

«L’impossibilità di poter contingentare le persone per come avvenuto durante l’Agosto Mormannese 2021, in modo da non snaturare l’essenza stessa dell’evento vissuto sempre con estrema allegria – scrive l’amministrazione comunale – ci impongono da amministratori, con grande senso di responsabilità, prima di ogni altra cosa la salvaguardia e la tutela della salute pubblica evitando, di fatto, assembramenti e potenziali contagi da Covid-19». 

L’evento che si lega al rituale dell’assaggio del vino nuovo che nel corso degli anni si era strutturato diventando un «vero e proprio brand caratterizzante di Mormanno e del nostro territorio» si ferma anche per l’edizione 2021 dando appuntamento al pubblico di appassionati all’edizione 2022

Vista anche la nota pervenuta all’esecutivo guidato dal sindaco, Giuseppe Regina, da parte dell’associazione Comunalia nella quale si evince che «Perciavutti anche quest’anno non potrà essere organizzata», sentiti i gruppi facenti parte delle commissioni consiliari, l’amministrazione anche se non a cuor leggero ha deciso di «rinviare all’anno 2022 l’espletamento di Perciavutti che dovrà recuperare i due anni persi per questo tremendo momento dettato dal Coronavirus».

Il sindaco Giuseppe Regina e la sua giunta hanno pertanto ringraziato l’associazione nella figura del suo presidente Rosaria Vuozzo, i membri del consiglio di amministrazione dell’associazione, i quattro “quartier mastri” e tutti gli associati che rendono questo evento unico nel suo genere. Certi che il prossimo anno sarà per Mormanno una grande vetrina nella quale recuperare e rilanciare con maggior forza, tutti insieme, la nostra forte identità».