giovedì,Dicembre 2 2021

Pichierri: «Caruso e Occhiuto possono rilanciare il centro storico di Cosenza»

Lo afferma in una nota l'ex candidato sindaco che nel suo programma aveva inserito anche la ristrutturazione del borgo antico della città

Pichierri: «Caruso e Occhiuto possono rilanciare il centro storico di Cosenza»

Franco Pichierri, già candidato sindaco di Cosenza, in riferimento al Cis, presentato ieri a Cosenza da Dalila Nesci, Sottosegretario di Stato per il Sud, ritiene che fa ben sperare il coinvolgimento dello Stato sull’annoso problema del recupero e della ristrutturazione del centro storico di Cosenza, ovvero della parte più bella del capoluogo bruzio. «Mi piace ricordare – dichiara Pichierri – che nel programma amministrativo relativo alla mia candidatura a Sindaco, fra i punti più importanti, è stato testualmente richiamato: “il nuovo Sindaco dovrà promuovere un tavolo istituzionale, con la partecipazione dei parlamentari cosentini e dei responsabili delle Istituzioni governative e periferiche, con l’obiettivo di proporre l’adozione di una legge straordinaria per la parte antica di Cosenza, così come è avvenuto per tante altre città (Lodi, Matera, Taranto, ecc…)”».

«Naturalmente, oggi, l’obiettivo è ancor più facilmente raggiungibile – continua Pichierri – visto che la città di Cosenza ha la fortuna di avere fra i suoi concittadini l’onorevole Roberto Occhiuto, giovane ed autorevole Presidente della Regione Calabria. Presidente che, a parte le sue capacità politiche ed amministrative, nei tanti anni di attività è riuscito a farsi apprezzare dai massimi vertici istituzionali del Paese. Oltretutto, anche il nuovo sindaco di Cosenza ha richiamato nel suo programma amministrativo, la necessità di realizzare un’articolata iniziativa simile a quella succitata».