domenica,Gennaio 23 2022

Teatro Rendano, il concerto di Natale e il Gran Galà di fine anno chiudono la stagione “Torniamo all’Opera”

La chiusura è stata affidata a due importanti produzioni, molto diverse tra loro, ma entrambe particolarmente coinvolgenti e interessanti

Teatro Rendano, il concerto di Natale e il Gran Galà di fine anno chiudono la stagione “Torniamo all’Opera”

La stagione lirico-sinfonica e concertistica “Torniamo all’Opera” del Teatro Rendano, promossa dall’Associazione musicale “Orfeo Stillo” e dall’Amministrazione comunale, sta per volgere al termine e la chiusura è stata affidata a due importanti produzioni, molto diverse tra loro, ma entrambe particolarmente coinvolgenti e interessanti.

Domani, giovedì 23 dicembre, alle ore 20,30, è in programma al Rendano il Concerto di Natale “Christmas with Gjeilo”. Si tratta di un concerto particolarmente originale, dalle magiche atmosfere natalizie e con musiche del compositore norvegese Ola Gjeilo che certamente farà emozionare il pubblico accompagnandolo a vivere il Natale come solo la bella musica riesce a fare.

Protagonisti della serata musicale saranno l’Orchestra d’Archi del Mediterraneo San Francesco di Paola e lo storico Coro Aura Artis & friends, diretto dal Maestro Saverio Tinto. Al pianoforte il Maestro Luigi Stillo (direttore artistico della Stagione) e alla chitarra il Maestro Emilio Amendola.

Al teatro Rendano anche il Gran Galà di fine anno

Altro interessante appuntamento del Teatro Rendano, giovedì 30 dicembre, alle ore 20,30, con il Gran Galà di fine anno, produzione dalle molteplici sfaccettature, articolata com’è tra arie d’opera, operetta, grande canzone napoletana e l’immancabile Strauss.

Di scena, ancora una volta, l’Orchestra Sinfonica del Mediterraneo “San Francesco di Paola” e tre splendide voci: il noto baritono Vincenzo Nizzardo, di origini calabresi, che calca da anni i palcoscenici dei più prestigiosi Teatri lirici del mondo, il soprano Francesca De Blasi che ha appena debuttato il ruolo di Mimì nella Vie de Bohème prodotta dal Conservatorio “Giacomantonio” di Cosenza, insieme al tenore Andrea Tanzillo, oggi entrato all’Accademia del Teatro alla Scala di Milano. Saranno loro ad eseguire le più belle arie di Donizetti, Puccini, Verdi, Bizet, Lehar, Tosti e ancora Strauss.

Entrambe le produzioni saranno dirette dal Maestro Alfredo Salvatore Stillo, fondatore, direttore artistico e principale dell’Orchestra del Mediterraneo. Il giovane direttore d’orchestra in ascesa, già pianista e musicologo, che, pur trasferitosi a Milano ormai da diversi anni, continua a mantenere stretto il legame con la sua terra d’origine.

Teatro Rendano, stagione “Torniamo all’Opera”: parla il direttore artistico Luigi Stillo

«Speriamo – ha sottolineato Stillo – che la stagione ormai agli sgoccioli possa aver segnato un nuovo inizio per il nostro amato Teatro Rendano che dovrà, nei nostri auspici, tornare ad essere soprattutto un centro di produzione sia per la lirico-sinfonica che per l’Opera, che è la forma di spettacolo che contraddistingue il “Teatro di tradizione” dallo status degli altri teatri. Come Associazione ci ha inorgoglito – ha aggiunto Luigi Stillo – il successo che ha registrato la messa in scena del “Barbiere di Siviglia” di Gioachino Rossini».

«Siamo grati all’Amministrazione comunale e soprattutto al sindaco Franz Caruso per la fiducia che ci è stata accordata, senza la quale non avremmo potuto ottenere i risultati che sono stati raggiunti. Ora bisognerà proseguire questo lavoro impegnandosi nella creazione di ulteriori virtuose sinergie e promuovendo quanto di buono e, in molti casi, di eccellente c’è nel nostro territorio, avendo sempre ben presenti gli esempi e le relazioni con il mondo musicale nazionale e internazionale».

Articoli correlati