lunedì,Gennaio 17 2022

“Memoria migrante”, lunedì la chiusura dell’evento dedicato all’integrazione

Un appuntamento all’insegna dell’arte e del cinema per ripercorrere la vita e le esperienze di donne e uomini incontrati durante il viaggio itinerante

“Memoria migrante”, lunedì la chiusura dell’evento dedicato all’integrazione

Lunedì 27 dicembre dalle 16:00 alle Officine Babilonia, fra via Popilia e Viale Giacomo Mancini a Cosenza, si terrà “Memoria migrante”, l’evento di chiusura del progetto FAMI Lingua Migrante 2 co-finanziato dall’Unione Europea e dal Ministero dell’Interno gestito dalla cooperativa CSC – Credito Senza Confini in partenariato con Fraternità Giovanni Paolo II e il Comune di Cassano All’Ionio.

Un appuntamento all’insegna dell’arte e del cinema per ripercorrere la vita e le esperienze di donne e uomini incontrati durante il viaggio itinerante intrapreso dal progetto Lingua Migrante che ha realizzato una campagna di alfabetizzazione socio-linguistica rivolta alla popolazione straniera residente nella provincia di Cosenza, con particolare riferimento alla Piana di Sibari.  

In occasione sarà presentata la mostra fotografica “Memoria migrante” di Raffaella Arena e l’elaborato “Storie a maglia” frutto di un laboratorio narrativo in collaborazione con Spazio Donna.

Dalle 18:00 le proiezioni di “Une seule chance” di e con il regista Mario Massaro e Vittoria Paradiso, coordinatrice del progetto ARCA Mendicino all’interno del quale è stato realizzato il corto in collaborazione con PartecipaAzione APS e Porta Cenere per il Comune di Mendicino.

A seguire il corto “Shero” di Claudio Casale prodotto da Sibilla Film nel 2021 che ha ottenuto la menzione speciale alla V edizione del MyArt International Film Festival dello stesso anno in presenza di Roberta Cerminara di La Kasbah.