domenica,Gennaio 23 2022

Il Cosenza non è partito per Cittadella. Si aspetta il rinvio della Lega di B

I rossoblù non hanno affrontato la trasferta per il Veneto, ma la società attende ancora la comunicazione ufficiale della Lega di Serie B dopo lo stop imposto dall'Azienda Sanitaria Provinciale

Il Cosenza non è partito per Cittadella. Si aspetta il rinvio della Lega di B

L’Asp di Cosenza ieri mattina ha firmato un documento con cui ha messo in quarantena il gruppo squadra rossoblù. Ha così impedito la partenza per Cittadella prevista per oggi subito dopo pranzo. L’itinerario sarebbe stato il classico dei match in trasferta fissati nel nord-est dell’Italia. Domani i Lupi non giocheranno al Tombolato, ma restano comunque in attesa della comunicazione ufficiale del presidente Mauro Balata. Quella relativa a Lecce-Vicenza, per esempio, stata pubblicata dal portale della Lega alle 22.18 del 12 gennaio.

Il numero uno della Serie B ha comunque da 24 ore in mano la doppia istanza sottoscritta sia dal club rossoblù che dall’Azienda Sanitaria Provinciale. Nel documento viene fotografata la situazione e chiesto il rinvio di Cittadella-Cosenza. Troppe le positività registrate per affrontare l’impegno con normalità.

Niente ritorno in campo per Gori e compagni pertanto, che avranno (almeno da calendario) un’altra settimana di tempo per preparare il match delicatissimo contro l’Ascoli. L’ultima comunicazione fatta dal club di Eugenio Guarascio fotografava 21 tesserati appartenenti al gruppo squadra positivi al Covid. Di questi, 13 erano calciatori e 8 distribuiti tra staff tecnico e dirigenziale. Nelle ultime ore il quadro sarebbe tuttavia evoluto.