domenica,Maggio 29 2022

Saracco, l’Andria all’orizzonte. “L’amuleto” ad un passo dall’addio

I rossoblù stanno trattando con i pugliesi la cessione del portiere. L'eterno "vice" saluterebbe così la piazza in cui ha conquistato la Serie B e dove ha esordito tra i cadetti

Saracco, l’Andria all’orizzonte. “L’amuleto” ad un passo dall’addio

Umberto Saracco (’94) è vicino all’addio al Cosenza e alla firma con l’Andria. Nelle ultime ore probabile un’accelerata dei pugliesi che gli vorrebbero affidare la difesa dei pali con una maglia da titolare. A prescindere, l’avventura del pipelet torinese è giunta al capolinea. Stavolta in modo definitivo: non ci saranno ripensamenti come in estate. Il ds Goretti a dirla tutta aveva già voltato pagina una volta insediatosi in rossoblù a fine luglio, ma l’infortunio di Del Favero lo aveva spiazzato. Da un confronto con Fischetti, il responsabile dei portieri dei Lupi, era emerso che in una situazione di emergenza totale era meglio affidarsi a chi conosceva la piazza. Del resto si parlava pur sempre del portiere con cui si era conquistata la Serie B e a cui Braglia inizialmente aveva consegnato la casacca numero uno. Le indecisioni di Brescia e la buona prova di Matosevic a Firenze avevano però minato il rapporto.

Cosenza, Saracco verso l’Andria

Il portiere ha firmato un contratto annuale ad agosto. Liberò, di fatto, un’altra casella per arrivi di calciatori over essendo “bandiera”. Il numero uno classe 1994 non ha mai creato problemi, ma è chiaro che a 28 anni volesse un minimo di garanzie e non solo un posto in panchina. Addirittura fare il terzo, proprio no. Così, già prima che Goretti comunicasse la decisione del club, aveva chiesto al suo agente di valutare soluzioni alternative al Marulla. L’avventura di Saracco al Cosenza potrebbe terminare nei prossimi giorni, con l’Andria che ha affondato il colpo. “L’amuleto” saluta, della promozione del 2018 al momento restano solo Palmiero e Corsi.