domenica,Maggio 29 2022

Cosenza, 30 calciatori in rosa e il lento trascinarsi del calciomercato

Le intenzioni degli operatori erano differenti, ma tra Covid, rinvii e la proverbiale oculatezza del presidente, i buoni propositi hanno lasciato spazio alla realtà dei fatti

Cosenza, 30 calciatori in rosa e il lento trascinarsi del calciomercato

L’elevato numero di positivi al Covid-19 che ha colpito il Cosenza ha anche rallentato sul calciomercato le manovre in uscita. La quarantena imposta dall’Asp bruzia, resa necessaria dal sorgere di casi rilevati man mano tra i rossoblù, ha bloccato a casa gli atleti. Partiamo da un assunto: non che chi abbia avuto il foglio di via da Goretti sprigioni chissà che appeal. Quasi nullo in Serie B, alle giuste condizioni per gli acquirenti in Lega Pro. Mettendo le cose in chiaro alla ripresa degli allenamenti, ormai datata 2 gennaio, il ds ha fotografato il quadro ai diretti interessati. Ma il rischio che non si riesca a piazzare gli esuberi va tenuto in considerazione.

Leggi anche ⬇️

Calciomercato Cosenza tra esuberi e trattative

La sessione di calciomercato del Cosenza durerà come da tradizione fino al gong del 31 gennaio. Le intenzioni degli operatori erano differenti, ma tra Covid, rinvii e la proverbiale oculatezza del presidente, i buoni propositi hanno lasciato spazio alla realtà dei fatti. Ci sono da piazzare, o almeno ci sarebbero, Saracco (molto vicina l’Andria), Minelli (destinato al Pescara), Panico (accordo imminente con la Juve Stabia), Corsi, Anderson, Sy, Sueva ed Eyango. Su Kristoffersen e Pandolfi la situazione è pacifica: potrebbero giocare rispettivamente alla Salernitana e alla Turris oppure in un torneo appartenenti a Federazioni con stagioni sovrapposte (ad esempio inizio della stagione in estate/autunno in una e inverno/primavera in un’altra). Per Tiritiello non si direbbe di no ad un’offerta congrua.

Una rosa di 30 calciatori

Ad oggi la rosa dei Lupi è quindi formata da 30 calciatori. In entrata, ufficializzati HristovLiotti, in base alle uscite si valuterà se prendere un altro centrale di difesa. A destra Occhiuzzi e Goretti sono in pressing da tre settimane su Casasola. Il ragazzo ha detto sì, ma a fare la differenza sono come al solito i famosi dettagli da limare. Specialmente se strada facendo altri club (vedi Vicenza) provano ad inserirsi. A centrocampo arriverà un interno che possa fungere anche da trequartista qualora il Cosenza non ne reperisca uno sul calciomercato. Poi c’è la questione attacco. Occhiuzzi vorrebbe rifarsi il look con un centravanti e una seconda punta. Troppa grazia oppure opportunità da cogliere strada facendo?