domenica,Maggio 29 2022

Lorica, sindacati preoccupati per i lavoratori dell’impianto di risalita

La federazione sindacale CSA e la Fiadel chiedono un incontro ad Orsomarso dopo aver visto già Martire, il sindaco di Casali del Manco

Lorica, sindacati preoccupati per i lavoratori dell’impianto di risalita

La federazione sindacale CSA e la Fiadel hanno espresso nei giorni scorsi forte preoccupazione per i lavoratori degli impianti di risalita di Lorica. Le sigle, infatti, a riguardo hanno già incontrato Stanislao Martire, sindaco di Casali del Manco, e chiedono un incontro con l’assessore al Turismo della Regione Fausto Orsomarso.

Il rischio che si perdano le unità lavorative, sette in tutto, è molto alto. Sono in servizio dal periodo commissariale, il quale tra un mese cesserà le proprie attività dopo la riavvenuta riapertura degli impianti sciistici. I sindacati, a tal proposito, scrivono in una nota che «sono emerse delle problematiche riguardanti il futuro del personale». Il riferimento è all’utilizzo «di lavoratori delle Ferrovie della Calabria evidentemente, per la pregressa esperienza lavorativa, non formati alle funzioni richieste». 

Questo, ad avviso della federazione sindacale CSA e della Fiadel avrebbe «ricadute occupazionali sul territorio e sull’efficacia ed efficienza delle attività». Chiudono il comunicato evidenziando come sia «indifferibile ed urgente l’avvio di un tavolo concertativo dedicato».