domenica,Maggio 22 2022

Quirinale, Meloni: «Se Berlusconi rinuncia convergenze più ampie»

Da Fratelli d'Italia ribadita intanto la disponibilità a sostenere la candidatura del Cavaliere. La leader: "Obiettivo è avere un presidente della Repubblica patriota"

Quirinale, Meloni: «Se Berlusconi rinuncia convergenze più ampie»

Sì di Fratelli d’Italia a Berlusconi candidato alla presidenza della Repubblica, ma se il Cavaliere dovesse fare un passo indietro, il partito è pronto a sostenere una candidatura frutto di una “convergenza più ampia”. Lo ha detto la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, all’esecutivo del partito. Giorgia Meloni “ha ricordato la disponibilità di FdI, già ribadita nel corso dei vertici di coalizione, a sostenere la candidatura di Silvio Berlusconi”. “Nel caso in cui la sua disponibilità venisse meno”, ha sottolineato Meloni, “FdI è pronta a formulare le sue proposte per concorrere a costruire una convergenza più ampia su personalità autorevoli nel campo culturale del centrodestra che hanno tutte le caratteristiche per ricoprire l’incarico”.

“Il centrodestra e la maggioranza dei cittadini che rappresenta hanno pieno diritto di cittadinanza e dignità per proporre personalità, anche non necessariamente provenienti dal mondo della politica, capaci di ricoprire ruoli istituzionali apicali, almeno quanto il centrosinistra”, ha detto ancora Meloni, ricordando che “l’obiettivo è avere un presidente della Repubblica patriota, che difenda gli interessi nazionali italiani e sappia rappresentare l’Italia con autorevolezza e credibilità”. Nella sua relazione introduttiva, Meloni ha quindi sottolineato come il suo partito “possa garantire orgogliosamente la compattezza del voto di tutti i suoi 64 grandi elettori”.

Meloni ha ribadito quindi che FdI “lavora per la compattezza del centrodestra. Perché solo se unita la coalizione ha i numeri per giocare la partita da protagonista”. Il “partito”, ha assicurato la presidente di Fdi, “conferma la sua lealtà, senza subalternità, nei confronti degli alleati”.

fonte: Adnkronos

Articoli correlati