mercoledì,Maggio 25 2022

Colpa medica, 12 sanitari rischiano il processo: fissata l’udienza preliminare

Per la procura di Cosenza, le condotte dei medici avrebbero cagionato il decesso di Maria Marsico, deceduta il 5 luglio del 2016

Colpa medica, 12 sanitari rischiano il processo: fissata l’udienza preliminare

Fissata al 25 maggio 2022 l’udienza preliminare di un presunto caso di colpa medica che coinvolge 12 medici dell’Azienda ospedaliera di Cosenza, accusati di aver cagionato la morte della signora Maria Marsico, deceduta il 5 luglio del 2016, nella città dei bruzi. Il gup Claudia Pingitore, preso atto della richiesta di rinvio a giudizio formulata dal pubblico ministero, Domenico Frascino, ha stabilito la data in cui inizieranno le fasi pre-processuali che, tuttavia, potranno portare a un proscioglimento o al dibattimento.

Rischiano il processo i medici Francesco Mollica, Teresa Papalia, Agata Mollica, Rosita Greco, Pierangela Presta, Massimino Senatore, Roberta Talarico, Francesco Tosti, Francesca Leone, Paolo Gigliotti, Paolo Migliozzi e Gian Manlio Gagliardi. Secondo la procura di Cosenza, i sanitari che hanno avuto in affidamento la vittima, affetta da un’insufficienza renale cronica, non avrebbero disposto in maniera tempestiva gli esami emoculturali e, inoltre, avrebbero somministrato un antibiotico non efficace per circa venti giorni. Tutto ciò, secondo gli inquirenti, avrebbero provocato un’insufficienza multiorgano su base settica.

Il collegio difensivo è composto dagli avvocati Franz Caruso, Stefania Bianco, Giuseppe Farina, Rinaldo Talarico, Enzo Belvedere, Antonio Vanadia e Francesco Rosapane. Le persone offese sono rappresentate dall’avvocato Massimiliano Coppa. E’ bene rimarcare che i soggetti indagati sono da ritenersi innocenti fino ad eventuale sentenza di condanna passata in giudicato, così come previsto dall’articolo 27 della Costituzione.

Articoli correlati