venerdì,Dicembre 2 2022

Cittadella-Cosenza, le pagelle: è tornato Caso, Situm sale in cattedra

Solo un errore per Vaisanen, ma è purtroppo decisivo. Buone prove di Matosevic, Hristov, Carraro e Pandolfi. Occhiuzzi, perché non provare a vincerla?

Cittadella-Cosenza, le pagelle: è tornato Caso, Situm sale in cattedra

MATOSEVIC: VOTO 6,5 Non deve fare parate trascendentali e non può nulla sul gol. Ma è sempre sicuro nei tiri che deve bloccare o respingere. Ed anche con i piedi se la cava bene in Cittadella-Cosenza.
HRISTOV: VOTO 6,5 Il migliore della difesa. Non va mai in affanno e sforna una grandissimo assist con un lancio millimetrico di 50 metri. Molto bravo anche di testa.
RIGIONE: VOTO 6
Prende un giallo evitabile che avrebbe potuto condizionarlo. Ed invece gioca la ripresa anche meglio del primo tempo dove invece ha qualche sbavatura di troppo.
VAISANEN: VOTO 5,5
Un solo errore ma purtroppo decisivo perché dal suo liscio di testa parte l’azione del pareggio del Cittadella. Il suo recupero è però fondamentale per la retroguardia del Cosenza.

SITUM: VOTO 7 Sale in cattedra a dar lezioni di diagonali e tagli. Gioca più in fase difensiva che offensiva. Ma fa entrambi le fasi in maniera ottimale. Salva anche un gol con una spaccata provvidenziale nel secondo tempo.
CARRARO: VOTO 6,5
Sbaglia pochissime palle e sale di tono nella ripresa. Non soffre il pressing del Cittadella ed ha sempre la soluzione giusta nei passaggi.
PALMIERO: VOTO 6
Si piazza davanti alla difesa in Cittadella-Cosenza e prova a schermare Antonucci. Ne esce fuori un bel duello nel quale il capitano non sfigura. Troppo impreciso però nei lanci e sui piazzati, che deve battere meglio.
VALLOCCHIA: VOTO sv
Si fa male praticamente subito.
LIOTTI: VOTO 6
Nel primo tempo il Cittadella attacca molto di più dalla sua parte e lui soffre gli inserimenti di Vita. Poi gli prende le misure e si fa vedere anche in avanti.

CASO: VOTO 7 In Cittadella-Cosenza di oggi sembrava essere quello di inizio campionato. Praticamente immarcabile per la difesa del Cittadella. Segna, dà assist e fa espellere il portiere avversario.
PANDOLFI: VOTO 6,5
Si danna l’anima e non dà mai punti di riferimento alla difesa avversaria. Peccato per il gol di testa sbagliato. Utilissimo anche in difesa sulle palle inattive.
OCCHIUZZI: VOTO
5.5 Prepara bene una gara di contropiede e ripartenze. Il Cosenza sta volutamente basso per provare poi a far male con i lanci lunghi per i suoi attaccanti. Peccato per il gol preso in maniera ingenua. Una sola obiezione: perché non provare a vincerla quando il Cittadella è rimasto in 10? Non convince il solo cambio di Florenzi per Caso.

Subentrati:
BOULTAM: VOTO 6 Canta e porta la croce. Non è sempre lucido nelle giocate ma si fa trovare sempre nella posizione giusta in fase difensiva.
FLORENZI: SV

Articoli correlati