martedì,Novembre 29 2022

Cosenza-Brescia 0-0, pagelle: Matosevic decisivo, Kongolo corre per due

Pareggio a reti bianche nel quale non sfigurano i nuovi: Laura parte alla grande. Buoni gli ingressi di Di Pardo e Voca dalla panchina.

Cosenza-Brescia 0-0, pagelle: Matosevic decisivo, Kongolo corre per due

MATOSEVIC: VOTO 7
Bravo sul tiro di Aye all’inizio. Blocca in sicurezza diverse palle alte. Nel finale sale in cattedra con un intervento decisivo su Palacio ed un’altra bella respinta di piede su Pajac. Altra prova positiva per il giovane portiere, migliore in campo dei lupi.
HRISTOV: VOTO 6
Il Brescia anche in 10 attacca molto dalla sua parte. Ma lui è sempre attento. Dà manforte a Situm sull’esterno e di testa non sbaglia mai.
RIGIONE: VOTO 6
Aye svaria tanto e prova a non dare punti di riferimento. Meglio con Moreo, con il quale duella su ogni palla alta. Comanda il reparto con sicurezza.
VAISANEN: VOTO 6
Un paio di palle giocate male con il mancino. Rischia l’autogol di testa. Per il resto se la cava con esperienza.
SITUM: VOTO 6
Si propone con puntualità in fase offensiva e dietro non fa mai mancare il proprio supporto sulle discese di Pajac. Spinge di meno quando passa a sinistra.
KONGOLO: VOTO 6,5
Muscoli, centimetri e corsa in mezzo al campo. Con il Cosenza in 10 corre per due. Forse non eccelso tecnicamente per il momento ma di un giocatore simile i rossoblù ne avevano bisogno.
PALMIERO: VOTO 6
Ritrova sicurezza. Fino alla mezz’ora si alterna con Ndoj nella regia. Poi deve correre di più e cala alla distanza.
NDOJ: VOTO 5,5
Ci teneva a partire bene, soprattutto di fronte alla sua ex squadra. Mezz’ora di giocate semplici in sicurezza tecnica. Poi due ammonizioni che lo estromettono dal match. Quella decisiva è una topica dell’arbitro, ma visto il giallo di poco prima, perché rischiare la scivolata?
LIOTTI: VOTO 5
Sbaglia un gol clamoroso in apertura e rischia di regalarne uno altrettanto clamoroso al Brescia. Troppi errori per uno come lui. Giustamente sostituito.
CASO: VOTO 5,5
Quando punta l’avversario in campo aperto non lo prendono praticamente mai nel primo tempo. Peccato che vada giù con troppa facilità ad ogni minimo contatto. Anche lui è meno brillante con il passare dei minuti e nel secondo tempo si vede pochissimo.
LAURA: VOTO 6,5
Partenza sprint nella quale fa espellere Adorni e libera Liotti davanti a Joronen. Poi sbaglia un gol abbastanza facile e quando è costretto a giocare spalle alla porta soffre. Nella ripresa trova solo uno spunto degno di nota ma è egoista.
OCCHIUZZI: VOTO 6
Presenta una squadra ordinata e, finalmente, anche di buona qualità grazie ai nuovi innesti. Il Cosenza fa la partita ma non segna quando potrebbe. Quando i suoi restano in 10 soffre un po’ il ritorno del Brescia ma nel complesso non demerita mai. Si affida ai cambi nella ripresa preoccupandosi di non rischiare mai: lo salva Matosevic. Quello che conta però è un’altra cosa: ha le armi per giocarsi la permanenza. Ora tocca anche a lui.

SUBENTRATI
DI PARDO: VOTO 6
Partenza molto timida, ma con il passare dei minuti sale di tono, spinge con continuità e fa un paio di diagonali degne di nota. Peccato non sia preciso nei cross. Buon esordio.
CARRARO: VOTO 5,5
Pensa a mantenere la posizione ed in fase difensiva fa il suo ma sbaglia un paio di lanci che avrebbero potuto far scattare interessanti ripartenze.
VOCA: VOTO 6
Poco appariscente ma sa stare bene in campo. Sarà interessante capire dove potrà collocarsi nel centrocampo del Cosenza.
BOULTAM: SV
LARRIVEY
: SV

Articoli correlati