martedì,Novembre 29 2022

Carburanti, prezzi ancora in rialzo per i principali marchi

Questa mattina Eni e IP hanno aumentato i propri importi. Al "servito" benzina e diesel si avvicinano a passo spedito verso i 2 euro al litro

Carburanti, prezzi ancora in rialzo per i principali marchi

Una corsa senza fine al rialzo dei prezzi dei carburanti. Con il Brent che balza sopra i 95 dollari e le quotazioni dei prodotti raffinati al secondo aumento consecutivo, questa mattina alcuni dei principali marchi della distribuzione carburanti intervengono per adeguare i listini al rialzo. Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, questa mattina Eni e IP hanno aumentato di un centesimo al litro i prezzi consigliati di benzina e gasolio.

Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 15mila impianti: benzina self service a 1,852 euro/litro (invariato, compagnie 1,860, pompe bianche 1,832), diesel a 1,727 euro/litro (invariato, compagnie 1,733, pompe bianche 1,712). Benzina servito a 1,979 euro/litro (invariato, compagnie 2,029, pompe bianche 1,885), diesel a 1,859 euro/litro (invariato, compagnie 1,908, pompe bianche 1,766). Gpl servito a 0,818 euro/litro (invariato, compagnie 0,825, pompe bianche 0,810), metano servito a 1,772 euro/kg (invariato, compagnie 1,811, pompe bianche 1,743), Gnl 2,147 euro/kg (-12, compagnie 2,158 euro/kg, pompe bianche 2,138 euro/kg).

Questi sono i prezzi sulle autostrade: benzina self service 1,938 euro/litro (servito 2,153), gasolio self service 1,827 euro/litro (servito 2,050), Gpl 0,923 euro/litro, metano 2,041 euro/kg, Gnl 2,139 euro/kg.

fonte: Adnkronos

Articoli correlati