venerdì,Ottobre 7 2022

Pnrr, Melicchio (M5S): «Più di 13 milioni di euro ai comuni calabresi per i progetti»

Il deputato: «Le risorse potranno essere impiegate per promuovere bandi rivolti a professionisti, come architetti, ingegneri e progettisti, che andranno a presentare idee in ambito urbanistico o di innovazione sociale»

Pnrr, Melicchio (M5S): «Più di 13 milioni di euro ai comuni calabresi per i progetti»

«È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che prevede la ripartizione del Fondo per la progettazione territoriale, per sostenere e dare attuazione ai progetti per partecipare ai bandi del Pnrr di ben 4.845 amministrazioni locali. Per i piccoli Comuni, con meno di 30mila abitanti, Province e Città metropolitane della Calabria sono stati destinati oltre 13 milioni di euro». È quanto si legge in una nota del deputato del Movimento 5 Stelle Alessandro Melicchio.

«Ai comuni con popolazione inferiore a 30mila abitanti della provincia di Catanzaro – prosegue – andranno 1.844.270 euro, per quelli del Cosentino 3.966.285 euro, per i comuni della città metropolitana di Reggio Calabria 2.585.373 euro, per i comuni della provincia di Crotone 779.557 euro, e per quelli del Vibonese 1.117.411 euro. Inoltre, è stato assegnato 1 milione di euro alla Città metropolitana di Reggio Calabria mentre le province di Catanzaro, Cosenza, Crotone e Vibo Valentia avranno 500mila euro a testa».

«È una buona notizia per i nostri territori – sottolinea Melicchio –. Per molto tempo, infatti, ci si è interrogati sulle reali possibilità di molti enti locali, soprattutto quelli di piccole dimensioni, di poter presentare progetti validi per ottenere i fondi del Pnrr. Le risorse, infatti, potranno essere impiegate per promuovere bandi rivolti a professionisti, come architetti, ingegneri e progettisti, che andranno a presentare progetti in ambito urbanistico o di innovazione sociale. In questo modo, le amministrazioni interessate avranno a disposizione progetti già pronti per partecipare all’assegnazione delle risorse del Pnrr, dei Fondi strutturali europei o del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, per dotarsi di proposte di qualità e realizzare opere importanti per il territorio». 

«Il Pnrr – conclude il deputato del movimento 5 Stelle – rappresenta un punto di svolta, un’opportunità senza precedenti per il rilancio e la crescita anche della nostra regione ma le possibilità di un suo successo passano in buona parte dalla capacità che i Comuni calabresi, spesso non nelle condizioni di poter sfruttare al meglio queste opportunità, in particolare per carenze finanziarie e di organico, dimostreranno nel saper presentare e attuare i progetti. Con questi fondi diamo loro finalmente una mano per poter cambiare il volto della Calabria».