venerdì,Ottobre 7 2022

Tagliati fuori dalle indennità, a Cosenza scendono in piazza i lavoratori Anpal e Inl – VIDEO

Ma non c'è solo il tema retributivo alla base della protesta il cui obiettivo è anche quello di sottolineare la mancanza di investimenti sul fronte del rafforzamento dei presidi di controllo per la sicurezza sul lavoro

Tagliati fuori dalle indennità, a Cosenza scendono in piazza i lavoratori Anpal e Inl – VIDEO

Alzano la voce i dipendenti dell’Anpal e dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, in piazza in tutta Italia dopo la scelta di escluderli dall’adeguamento delle indennità di amministrazione decise per le altre categorie in capo al Ministero guidato da Andrea Orlando. A Cosenza i manifestanti insieme ai rappresentanti sindacali, si sono ritrovati lungo l’isola pedonale di Corso Mazzini. Una delegazione è stata ricevuta dal Prefetto.
Ma non c’è solo il tema retributivo alla base della protesta il cui obiettivo è anche quello di sottolineare la mancanza di investimenti sul fronte del rafforzamento dei presidi di controllo per la sicurezza sul lavoro e l’emersione delle irregolarità delle norme che disciplinano i rapporti occupazionali.  In una nota i dipendenti Inl e Anpal si dicono stufi della logica del costo zero e denunciano l’incremento dei carichi di lavoro a cui si contrappone il mancato reintegro della dotazione organica. La mobilitazione proseguirà fino allo sciopero nazionale dei dipendenti dei due enti interessati fissato per il 18 marzo.
Nelle interviste Teodora Gagliardi, di Cgil FP; Armando Fiorito di Confintesa; l’ispettrice del lavoro Paola Bozzo e il segretario Uil PA Rocco Gallo.