sabato,Maggio 28 2022

Tirreno cosentino, si tenta di vincere la sfida della depurazione: obiettivo mare pulito (VIDEO)

Il problema è anche lo sversamento illegale ed indiscriminato di scarichi inquinanti, in fiumi e torrenti che poi finiscono in mare

Tirreno cosentino, si tenta di vincere la sfida della depurazione: obiettivo mare pulito (VIDEO)

Nell’ambito della multi-utility istituita su input del presidente Roberto Occhiuto, con 22 voti favorevoli raccolti nell’ultimo consiglio regionale, si tenterà di vincere anche la sfida della depurazione per garantire una stagione balneare finalmente caratterizzata dal mare pulito.

Ad essere attenzionati non ci sono solo i depuratori costieri, in parte vetusti e non funzionanti, in parte carenti di manutenzione, in parte insufficienti a smaltire la quantità di fanghi prodotta nei mesi estivi quando la popolazione dei comuni litoranei raddoppia o addirittura triplica per l’afflusso dei turisti. Il problema è anche lo sversamento illegale ed indiscriminato di scarichi inquinanti, in fiumi e torrenti che poi finiscono in mare.

I problemi più visibili e rilevanti riguardano in particolare la fascia tirrenica cosentina, dove spesso la balneazione è scoraggiata dalla comparsa di un’odiosa strisciolina marrone sulla superficie dell’acqua. Abbiamo chiesto ai cittadini se per la prossima estate si aspettano un mare pulito oppure, ancora una volta, la comparsa di quella schiumetta, indice di scarsa qualità delle acque. Ecco cosa ci hanno risposto

Articoli correlati