sabato,Ottobre 1 2022

Mascherina al lavoro, Costa: «Raccomandazione e non obbligo»

Il sottosegretario: «Diamo fiducia agli italiani. Dal 1° maggio finisce la stagione del green pass che sarà mantenuto solo per gli ospedali». Oggi Speranza firmerà una nuova ordinanza

Mascherina al lavoro, Costa: «Raccomandazione e non obbligo»

Dal 1° maggio 2022 cadrà l’obbligo di indossare la mascherina sia all’aperto che al chiuso, tranne in casi eccezionali. Ma per molti italiani non sarà facile abbandonarla, considerato che il virus continua ancora a circolare, e che la curva dei contagi resta sempre elevata nonostante i vaccini. Ma in quali occasioni è raccomandabile utilizzarla sempre? “Sui luoghi di lavoro credo che si possa andare verso la raccomandazione e non l’obbligo della mascherina al chiuso. E’ giunto il momento di dare fiducia agli italiani”. Lo ha precisato il sottosegretario alla Salute Andrea Costa ospite di ‘Mattino Cinque’ su Canale 5. “Ci sono le condizioni – ha affermato Costa – per arrivare a questa mediazione, senza distinzione tra pubblico e privato”.

Per quanto riguarda le discoteche “parliamo di un settore dove la regolamentazione è complessa, nel momento in cui abbiamo deciso di riaprirle se si balla non si può indossare la mascherina e proseguiremo con quelle regole. Mentre dove non si balla si può continuare ad utilizzare le mascherine. Ma di fatto è già così”.

Quella del “Green pass è la vera svolta della nuova fase che si apre dal primo maggio: finisce la stagione del green pass che sarà mantenuto solo per gli ospedali e per le visite nelle Rsa. Quindi non servirà per prendere i mezzi di trasporto e per i luoghi di lavoro”. Così il sottosegretario alla Salute Andrea Costa ospite di ‘Mattino Cinque’ su Canale 5 rispondendo alla domanda sul green pass.

Speranza: «Obbligo fino a 15 giugno in ospedali, trasporti e cinema»

“Oggi firmerò l’ordinanza che farà da ponte al decreto” per la proroga dell’obbligo delle mascherine al chiuso in alcuni luoghi. “Chiediamo ai medici in particolare di dare una mano, il Covid rimane la sfida di queste ore”. Lo ha annunciato il ministro della Salute, Roberto Speranza, nel suo intervento alla conferenza Anaao Giovani a Roma.

“Dal 31 marzo abbiamo superato lo stato di emergenza, ma non siamo fuori dalla pandemia e serve ancora cautela. Pochi minuti fa è stato approvato un emendamento in Commissione” Affari sociali della Camera “che proroga l’uso della mascherina fino al 15 giugno in ambito sanitario, ospedali e rsa, nel trasporto pubblico locale e a lunga distanza, negli studi professionali, nei cinema e teatri e negli eventi sportivi al chiuso” ha annunciato Speranza.

fonte: Adnkronos

Articoli correlati