lunedì,Giugno 27 2022

Covid, a Cosenza e provincia 297 nuovi casi e più di 2.500 guariti. In Calabria 931 contagi e 2 morti

Tasso di positività quasi al 16%, salgono i ricoveri in area medica mentre scendono nelle Terapie intensive: i dati delle ultime 24 ore riportati dal bollettino regionale

Covid, a Cosenza e provincia 297 nuovi casi e più di 2.500 guariti. In Calabria 931 contagi e 2 morti

Sono 297 i nuovi contagi nella provincia di Cosenza, secondo quanto riportato dal bollettino odierno della Regione Calabria. Nessun morto. Per quanto riguarda i posti letto, scende la pressione in area medica (-1) mentre resta stabile in Terapia intensiva. Tante le guarigioni: 2.578.

A livello calabrese, si contano 931 nuovi contagi a fronte di 5.854 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, con un tasso di positività del 15,90%. Due in tutto i morti: 1 a Catanzaro e 1 a Crotone. Sul fronte dei posti letto, in tutta la regione sale la pressione in area medica (+8) mentre scende nelle Terapie intensive (-2). I guariti sono in tutto 4.562.

A livello provinciale, oltre a Cosenza, i nuovi positivi sono così localizzati: 221 Reggio Calabria, 181 Catanzaro, 177 Crotone, 33 Vibo Valentia, 22 fuori regione.

In Calabria, ad oggi, le persone risultate positive al Coronavirus sono 380.617, i morti sono in tutto 2.568.

Ecco i dati per provincia:

Catanzaro: casi attivi 5.196 (57 in reparto, 6 in terapia intensiva, 5.133 in isolamento domiciliare); casi chiusi 53368 (53069 guariti, 299 deceduti).

Cosenza: casi attivi 33.016 (57 in reparto, 2 in terapia intensiva, 32.957 in isolamento domiciliare); casi chiusi 66.374 (65.289 guariti, 1.085 deceduti) .

Crotone: casi attivi 2893 (16 in reparto, 0 in terapia intensiva, 2877 in isolamento domiciliare); casi chiusi 36551 (36323 guariti, 228 deceduti).

Reggio Calabria: casi attivi 4.644 (53 in reparto, 1 in terapia intensiva, 4.590 in isolamento domiciliare); casi chiusi 136653 (135.880 guariti, 773 deceduti).

Vibo Valentia: casi attivi 13.325 (10 in reparto, 0 in terapia intensiva, 13.315 in isolamento domiciliare); casi chiusi 26.023 (25.853 guariti, 170 deceduti).