martedì,Luglio 5 2022

Vicenza, parla Baldini: «Giocheremo senza calcoli. Dipende tutto da noi»

Il tecnico del Vicenza ha detto la sua sulle polemiche: "Ci hanno caricato. Noi dopo il Lecce siamo diventati antipatici. E' stata una cosa costruita".

Vicenza, parla Baldini: «Giocheremo senza calcoli. Dipende tutto da noi»

L’allenatore del Vicenza, Francesco Baldini, ha parlato alla vigilia della partita tra i suoi ragazzi ed il Cosenza che si giocherà domani al “Marulla” con in palio la salvezza nel campionato di Serie B.

Le parole di Baldini

Viene chiesto al tecnico come arriva il Vicenza alla gara di domani: “I ragazzi stanno bene, sono concentrati, c’è stato qualche problemino di influenze e allergie che però è rientrato. Volevamo giocarci queste sei partite e – spiega Baldini – ne manca una: la più importante. Siamo pronti ed è tutto nelle nostre mani. Penso però che sia noi che il Cosenza abbiamo il 50% a testa di possibilità”. Preoccupazione per il contesto o per l’avversario? “Certamente l’avversario. Senza nulla togliere ai tifosi o alle polemiche. A queste ultime ci abbiamo fatto l’abitudine. Nel momento in cui abbiamo cominciato a far fastidio siamo diventati antipatici, è stata una cosa ben costruita dopo il Lecce. Abbiamo ascoltato tutto e le polemiche ci hanno caricati. Che tipo di partita voglio vedere dai miei? Se mi accorgo che uno dei miei fa calcoli lo sostituisco, ci dobbiamo giocare la partita per cercare di far gol e vincere. Non voglio vedere i miei giocatori che fanno calcoli”. Sul Cosenza: “Abbiamo studiato la marcatura per Caso. Dalmonte non l’ho messo fuori, devo sempre ragionare sull’intera partita e sulla possibilità di accelerare la gara anche in corso”. Chiusura sull’esperienza dei suoi uomini: “Alleno una squadra di uomini con partite importantissime alle spalle, gente che non si spaventa. Chi ci ha trascinato fin qui – conclude Baldini – è gente di carisma”.

Articoli correlati