lunedì,Agosto 15 2022

L’attore di Hollywood Stanley Tucci è in Calabria alla scoperta delle sue origini – VIDEO

Il divo con radici a Marzi, Cittanova e Serra San Bruno, in totale segretezza sta visitando alcuni borghi come Scilla e Tropea per il programma della Cnn "Searching fot Italy"

L’attore di Hollywood Stanley Tucci è in Calabria alla scoperta delle sue origini – VIDEO

«Ma è quell’attore, quello famoso…». È bastato davvero poco per svelare il segretissimo viaggio in Calabria di Stanley Tucci per la Cnn. La stella di Hollywood è a queste latitudini per girare una puntata del suo show “Searching for Italy” e dopo l’Umbria è toccato alla Calabria farsi assaggiare dall’attore di origini cosentine, reggine e vibonesi.

Il format del popolare canale americano, racconta il nostro Paese attraverso le specialità enogastronomiche preparate nelle piccole botteghe, nelle cucine di famiglia e nei grandi ristoranti. L’attore, alloggia a Reggio Calabria, in un lussuoso hotel del centro e dopo la tappa a Tropea del 16 si è spostato a Scilla e probabilmente visiterà anche altri borghi in diverse località della regione, prima di ripartire, legati ai suoi affetti familiari.

Tucci, che nel 2010 ricevette una candidatura all’Oscar con “Amabili Resti” nello stesso anno di Mauro Fiore, anche lui calabrese di Marzi, è da sempre un grande amante della cucina e nel suo libro The Tucci Cook Book parla della sua discendenza calabra con gustosa ironia. Suo nonno paterno, Stanislao Tucci, emigrato a New York nel 1904, era di Marzi, in provincia di Cosenza, i genitori della nonna paterna Anna Teresa erano invece di Serra San Bruno, mentre la madre di Stanley, la signora Joan Tropiano è originaria di Cittanova. Insomma non poteva mancare la sortita calabrese nel tour italiano dell’attore


Da sinistra la casa di Mauro Fiore e quella di Tucci “senior” dopo la ristrutturazione

La Cnn ha organizzato tutto da sola e nel dettaglio da mesi, riuscendo a mantenere l’assoluta riservatezza sul viaggio, ma nonostante questo, la popolarità di Stanley Tucci ha fatto da cassa di risonanza spontanea e le voci in un attimo hanno fatto il giro della Calabria, dal Pollino allo Stretto. Anche la tappa calabrese troverà spazio sul sito della Cnn, con tanto di foto e report di un viaggio nel gusto che incanta anche le stelle.

Le origini calabresi del divo

Stanley non è nato in Italia ma a Peekskill, nella contea di Westchester, stato di New York, nel 1960, da genitori calabresi purosangue. Nonno Stanislao, figlio di Francesco e Rosa Tucci, partì da Marzi nel 1909 per il Vermont in cerca di fortuna e sposò Teresa, originaria di Serra San Bruno. Quella era l’epoca delle grandi migrazioni, il Sud si svuotava di braccia da lavoro e le navi erano ricolme di occhi scuri e valigie cariche di calzoni rattoppati che sapeva-no di campi e fatica.


Teresa e Stanislao Tucci, nonni di Stanley, nel 1964 ai cinquant’anni di matrimonio

Stanislao ebbe cinque figli, Rosario, Angelo, Vincenzo, Stanislao (padre di Stanley) e Marina. Fu proprio lei a tornare a Marzi alla fine degli anni ‘30 per mettere in vendita la casa di famiglia. La mamma di Stanley, Joan Tropiano, è un’ottima cuoca. Figlia anche lei di emigranti aveva sempre desiderato mettere nero su bianco tutte quelle ricette che sua madre, e ancora prima la madre di sua madre, le avevano insegnato. «Mio padre diceva sempre: “Chissà cosa mangiano nel resto del mondo?”, intendendo dire che non riusciva ad immaginare pietanze più buone di quelle che mangiava a casa nostra – scrive Stanley Tucci nella prefazione del libro “Cucina e famiglia”, uno dei volumi che l’attore ha dedicato alle sue origini – e anche io che ho viaggiato moltissimo e ho provato tante cucine diverse posso dire che sono ancora oggi d’accordo con lui».

Il ricettario è anche un album di foto di famiglia. C’è nonno Stanislao, elegante e in posa con figli e nipoti. C’è anche Stanley da piccolo, che dal nonno ha ereditato il nome e i tratti somatici e dalla madre la passione per la buona cucina. Stanley dopo il debutto a Broadway con “The Queen and the Rebels” ha conosciuto la notorietà con “L’onore dei Prizzi” e con film come “Era mio padre”, “The terminal” guadagnando un Golden Globe per “Winchell” e un altro per l’interpretazione di Adolph Eichmann in “Conspiracy”. Ha una sorella, Christine Tucci, anche lei attrice mentre suo cugino, Joseph Tropiano, è uno sceneggiatore. Stanley in Calabria non è mai stato. Fino ad ora.