lunedì,Settembre 26 2022

Gruppo iGreco contattato da professionisti per salvare la società della Reggina

Sono in corso interlocuzioni al fine di evitare che il club amaranto possa non iscriversi al campionato di serie B, categoria conquistata sul campo dopo una lunga stagione

Gruppo iGreco contattato da professionisti per salvare la società della Reggina

Sono giorni importanti per il futuro della Reggina calcio, alle prese con le vicende personali e giudiziarie del presidente Luca Gallo, finito agli arresti domiciliari per un’indagine condotta dalla procura di Roma. La Reggina, che ha conquistato la permanenza in serie B senza tanti problemi, vuoi anche per una rosa costruita in modo adeguato dal club amaranto, ora vive momenti delicati, soprattutto per le questioni relative ai debiti con l’Erario.

Tommaso e Giancarlo Greco

I tifosi della Reggina sperano in un passaggio di consegne che servirebbe a mettere al sicuro il titolo sportivo, scongiurando il secondo fallimento nel giro di pochi anni. Basti pensare alla stagione in serie D, che aveva visto il club amaranto protagonista di una lunga cavalcata fino alla categoria cadetta. Tra i tanti tifosi che hanno a cuore le sorti della Reggina c’è anche un gruppo di professionisti che ha chiesto la disponibilità al gruppo imprenditoriale iGreco di Cariati, di acquisire il pacchetto di maggioranza delle quote societarie. La famiglia Greco, operante in diversi settori industriali, ma in particolare nel campo sanitario, la scorsa estate aveva mostrato interesse anche per rilevare il Cosenza. Poi non se ne fece nulla, per volontà dell’attuale presidente Guarascio. Ora nel loro futuro potrebbe esserci la Reggina. Vedremo dunque come andrà a finire.

Articoli correlati