mercoledì,Giugno 29 2022

Cosenza, Fuorivia (Psi) replica alla Lega su Via Padre Giglio

Il capogruppo a Palazzo dei Bruzi dei socialisti si rivolge a Davide Bruno: «E' tra le nostre priorità, ma non abbiamo la bacchetta magica. Piuttosto dica alla Regione di supportare con convinzione questa città»

Cosenza, Fuorivia (Psi) replica alla Lega su Via Padre Giglio

«Il neo coordinatore cittadino della Lega, Davide Bruno, chiede interventi immediati ed urgenti su via Padre Giglio». È quanto afferma il capogruppo del PSI, Raffaele Fuorivia, con riferimento alle dichiarazioni riportate da alcuni organi di stampa, nei giorni scorsi, dall’ex esponente di maggioranza delle due sindacature Occhiuto. 

«La Giunta Caruso, in carica da appena 6 mesi – prosegue Fuorivia – non ha, purtroppo, la bacchetta magica e non si può pretendere che risolva in un batter baleno tutte le criticità drammatiche che si riscontrano su via Padre Gigliocome in ogni angolo del territorio cittadino. Seppur la situazione sia veramente al limite, in poco tempo l’amministrazione Caruso ha fatto, comunque, quanto si riteneva quasi impossibile fare, recuperando finanziamenti che si davano persi, avviando la sistemazione dei documenti contabili, ponendo in essere la bitumazione delle strade lasciate  in uno stato di estrema precarietà con buche che sembrano crateri, riorganizzando ed efficientando il servizio di  pulizia e decoro urbano che, nel centro Storico cittadino, ha cominciato a dare ottimi frutti… e così via dicendo in ogni ambito e settore della vita pubblica». 

«Tutto ciò – aggiunge il capogruppo del PSI – con il Comune, non lo si dimentichi, che è in dissesto per cui ha un bilancio comunale completamente ingessato, con trasferimenti statali parzialmente bloccati a causa dei ritardi da parte della precedente amministrazione nei fondamentali adempimenti contabili e amministrativi. Per cui, se il coordinatore cittadino della Lega, vuole veramente sostenere Cosenza chieda al Governo della Regione Calabria, di cui è maggioranza, di supportare energicamente e con convinzione la città dei Bruzi».

Fuorivia chiude dicendo che «se ciò avvenisse, sarebbe scritta una bella pagina politico/amministrativa nella quale i bisogni della collettività sarebbero messi al primo posto rispetto a colori e strumentalità partitiche. Detto ciò stia certo il coordinatore Bruno che anche via Padre Giglio è nell’agenda delle priorità del Sindaco Caruso e della sua amministrazione»