lunedì,Agosto 8 2022

Cedro e giudecche di Calabria, il presidente Occhiuto: «Pronti per il turismo ebraico»

Il governatore: «La Calabria è una terra con mille opportunità. Ho incontrato Franceschini e tra qualche mese lo avremo qui»

Cedro e giudecche di Calabria, il presidente Occhiuto: «Pronti per il turismo ebraico»

Centinaia di persone hanno preso parte al convegno “Le 130 giudecche di Calabria, un volano straordinario per cultura e turismo“, che si è tenuto a Palazzo Marino, la suggestiva ed elegante struttura che sorge a Santa Maria del Cedro. Oltre a cittadini e studenti delle scuole del territorio, all’evento hanno preso parte numerosi rappresentanti istituzionali. Tra questi anche il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto. «La Calabria è una terra con mille opportunità, alcune di queste ancora non sono state raccontate – ha detto ai microfoni di LaC News24 -. Ho incontrato Franceschini (il ministro della Cultura, ndr) e tra qualche mese lo avremo qui. Stiamo cercando, a partire da oggi, di costruire un racconto della Calabria capace di attrarre un turismo ebraico. Dobbiamo valorizzare i presidi culturali che ci sono e farli diventare attrattore di sviluppo economico dei territori». Presenti anche gli assessore regionali Gianluca Gallo e Fausto Orsomarso. Quest’ultimo ha ringraziato il massmediologo e giornalista Klaus Davi, che «ha stimolato questo percorso importante».

Tra storia e sapori

I presenti hanno potuto degustare decine di delizie al cedro, dai dolci ai liquori, tutti realizzati artigianalmente. Il cedro è l’agrume simbolo dell’alleanza tra il popolo calabrese e il popolo ebraico, le cui storie si intrecciano da secoli. Grazie ad alcuni fattori ambientali, a Santa Maria del Cedro ne cresce una qualità unica al mondo e per questo motivo ogni anno migliaia di ebrei si recano nella cittadina altotirrenica per scegliere personalmente i prodotti migliori da utilizzare in autunno durante la sacra festa del Sukkot.

Le 130 giudecche

Sono 130 le giudecche sul territorio calabrese e molti sindaci, rabbini ed esperti si sono sono confrontati sul tema. Tra le molteplici personalità di spicco presenti, c’erano anche l’ambasciatore di Israele in Italia, Dror Eydar, il presidente del Consorzio del Cedri di Calabria, Angelo Adduci, e il presidente dell’Accademia Internazionale del Cedro, Franco Galiano. A fare gli onori di casa, invece, c’era il sindaco di Santa Maria del Cedro,Ugo Vetere.