venerdì,Luglio 1 2022

Ospedale Annunziata, in arrivo personale e attrezzature. Filippelli: «Il sistema va rifondato»

Il commissario dell'Ao di Cosenza ha incontrato stamattina i direttori delle Unità operative per illustrare le attività di riorganizzazione in atto

Ospedale Annunziata, in arrivo personale e attrezzature. Filippelli: «Il sistema va rifondato»

Il commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera dell’Annunziata Gianfranco Filippelli ha incontrato stamattina, nella biblioteca della Direzione di presidio, i direttori delle Unità operative cliniche.

«Obiettivo dell’incontro – come lo stesso commissario ha spiegato – è la costruzione di un clima di collaborazione e reciproca fiducia con i quali affrontare proficuamente la stagione di riorganizzazione che ci aspetta». 

«Il sistema Annunziata – ha detto Filippelli – va rifondato e per raggiungere questo obiettivo abbiamo l’esigenza di individuare i direttori di Uu.Oo.Cc. mancanti, incrementare l’organico, puntare sulla formazione e l’aggiornamento professionale e migliorare il comfort ospedaliero dei vari reparti».

«Il commissario straordinario – fa sapere un comunicato dell’Ao – è giunto in biblioteca dopo il consueto giro nelle corsie di alcuni reparti – oggi è stata la volta di Chirurgia toracica, Urologia, Gastroenterologia, Medicina Valentini, Pronto soccorso; nei giorni scorsi ha visitato i laboratori di Analisi e le Chirurgie – ha relazionato sulle procedure in corso e le attività che ha ritenuto di intraprendere con urgenza, dopo il suo insediamento».

Sul fronte reclutamento il commissario ha informato i direttori dell’integrazione dell’Ufficio Concorsi con nuovo personale (3 e 3 unità di supporto), della pubblicazione della graduatoria per il reclutamento di infermieri pediatrici (8), dell’avvio delle procedure per i concorsi di direttore di Pronto soccorso e di Prevenzione e Protezione ambientale.

Sono in arrivo, dalle graduatorie Asp, 15 assistenti tecnici e 30 infermieri, figure professionali queste ultime indispensabili per consentire l’apertura dell’Obi e lo spostamento di alcune degenze nei reparti di nuova ristrutturazione, come ad esempio le degenze di Chirurgia vascolare.

In fast truck il Dea, per il quale sono in dirittura d’arrivo i collaudi, l’acquisto di arredi e la formazione del personale. E il commissario assicura la riattivazione di posti letto in Gastroenterologia, Chirurgie e Medicina Valentini.

Sul Polo Oncoematologico dice: «Attendiamo la delibera di accreditamento dell’Asp e accelereremo sulle procedure perché i trasferimenti di Oncologia ed ematologia libereranno spazi e risorse all’Annunziata». 

Una novità importante anche sul fronte degli investimenti tecnologici: «Ho rassicurazioni dal presidente/commissario – ha detto il commissario Filippelli – che con i fondi Pnrr possiamo aggiornare la lista delle attrezzature tecnologiche e reperiremo altre risorse per l’acquisto del robot chirurgico “Da Vinci”».