mercoledì,Giugno 29 2022

Cosenza, “Storie differenziate” con Caruso, Laghi e Zangaro

Appuntamento venerdì alle 18 in piazza Carratelli. Sarà presentato il documento "“Proposte ed idee per il Capitolato speciale d’appalto per l’affidamento del servizio integrato di igiene urbana della città"

Cosenza, “Storie differenziate” con Caruso, Laghi e Zangaro

Il collettivo Munnizza Social Club presenterà alla cittadinanza il contenuto del documento “Proposte ed idee per il Capitolato speciale d’appalto per l’affidamento del servizio integrato di igiene urbana della città di Cosenza” in occasione dell’evento “Storie differenziate”, previsto per venerdì 24 giugno alle ore 18 davanti alla fontana di giugno, a Cosenza.

“Storie differenziate” è pensato come un pomeriggio di discussione e confronto sui temi della gestione dei rifiuti e della cosiddetta economia circolare, tanto auspicata e promossa dalle direttive europee, ma così poco assorbita ed applicata nella nostra regione.

L’evento vuole dare un’indicazione generale e di prospettiva su quello che dovrebbe essere il corretto ciclo dei rifiuti, con l’intervento di Ferdinando Laghi, vicepresidente ISDE Italia medici per l’ambiente e consigliere regionale. Seguirà il racconto di Liliana Zangaro – presidente della commissione ambiente del comune di Corigliano-Rossano – che descriverà il percorso che ha portato il terzo comune più popoloso della Calabria, a fare una chiara scelta politica che lo vedrà impegnato nei prossimi anni a lavorare verso i “rifiuti zero”.

Nel corso del pomeriggio, si darà spazio ad altre buone pratiche, come quella dei comuni di Rota Greca e di San Martino di Finita nei quali ha preso vita il progetto della compostiera di comunità.

Dopo una performance a cura de La terra di Piero – fra i firmatari del documento – ci sarà il racconto di due realtà del terzo settore cittadino – la cooperativa sociale R-Accogliere e l’associazione Verde Binario, la prima operativa da oltre un decennio nell’ambito della salvaguardia ambientale, lavorando per l’inserimento lavorativo di persone in condizione di fragilità, e la seconda – attiva ormai dal lontano 2002 – è da sempre impegnata nel ripristino del materiale hardware, elettrico ed elettronico obsoleto, dismesso e da rottamare che – attraverso la pratica trashware – da rifiuto diventa una risorsa a disposizione di altri. Sarà presente il Sindaco Franz Caruso.