lunedì,Agosto 15 2022

Padel, l’area urbana di Cosenza si diverte con la Superlega

I partecipanti, tra cui gli ex calciatori del Cosenza Marano e Piromallo e i campioni regionali Marrocco e Caruso, sono 56. Si gioca in maniera itinerante, squadre composte tramite draft

Padel, l’area urbana di Cosenza si diverte con la Superlega

Non si ferma la voglia di Padel, lo sport che da un paio d’anni sta impazzando in tutto lo Stivale e che, a Cosenza e provincia, ha praticamente sostituito il calcetto tra amici. I centri sorti, talvolta anche in sostituzione dei campi di calcio a 5, non si contano più. Così come le manifestazioni che si svolgono incuranti della condizioni climatiche per tutto il corso dell’anno. Attualmente in corso c’è un torneo, chiamato “Superlega”, formato da 56 atleti divisi in otto team. Si sta svolgendo in modo itinerante in diversi circoli dell’area urbana e, match dopo match, ha catturato l’attenzione di sportivi e semplici curiosi.

Un draft per formare la Superlega di Padel

Il campionato, come detto, è formato da 8 squadre ciascuna delle quali rappresentata da un capitano giocatore. I 56 partecipanti sono stati inizialmente suddivisi in sette fasce in base al loro livello: la prima era la più alta. Prima del via, i capitani hanno composto le loro compagini con la modalità del draft al Chiappetta Sport Village di Rende. Le squadre, in due gironi da quattro, si sono qualificate di diritto tutte alla fase successive.

La fase ad eliminazione diretta

La fase successiva prevede un playoff a otto squadre che si incrociano in base alla classifica del girone. I capitani, in ogni incontro, schierano in base alle forze, delle coppie con il divieto di utilizzare contestualmente giocatori di prima e seconda fascia. Questo in modo da favorire la commistione dei livelli e permettere ai meno esperti di esprimersi con migliori. Essendo un torneo itinerante, i capitani scelgono di volta in volta il circolo in cui giocare. Quelli ospitanti sono il Cupra padel center, il Futsal padel club, il Bandeja padel club, il Tennis club Cosenza e il Chiappetta sport village. Alla manifestazione hanno partecipato medici, imprenditori, studenti e amanti del padel di ogni ambito sociale, a testimonianza che questo sport raccoglie ed aggrega. L’ideatore, l’avvocato Cristian Cristiano, sta preparando un’edizione invernale in cui conta di estendere ulteriormente il numero di iscritti.

I giocatori più influenti

Tra gli iscritti si sono distinti gli ex calciatori del Cosenza Calcio Andrea Marano e Giuseppe Piromallo e i maestri: Funari, Miniaci, Gallo, De Rango. Hanno dato sfoggio di sé i campioni regionali assoluti Oreste Marrocco e Alessandro Caruso. I capitani erano Andrea Chiappetta, Giulio Paciola, Giuseppe Piromallo, Cristian Cristiano, Stefano Muglia, Stefano Funari, Luca Caloiero, Andrea Garofalo. La lista dei migliori giocatori, invece, era composta da Lorenzo Lodori, Alessandro Caruso, Oreste Marrocco, Guido Martire, Marco Gentile, Fabio Aloe, Daniele Miniaci, Stefano Funari, Stefano Muglia, Cristian Cristiano, Soter Gallo, Paolo De Rango.