venerdì,Agosto 19 2022

Scalea, ecco la nuova società: si punta alla D con Gregorace in panchina

Lo Scalea presenta la sua nuova società. Il Presidente Verbicaro non si nasconde e parla chiaramente di obiettivi ambiziosi come il salto in Serie D.

Scalea, ecco la nuova società: si punta alla D con Gregorace in panchina

Non si nasconde il neopresidente dell’Usd Scalea 1912 Vincenzo Verbicaro e nella prima riunione dei soci dopo la sua nomina ha chiarito gli obiettivi della prossima stagione: “Ci organizzeremo per dare alla città la possibilità del salto di categoria in serie D”.

La nuova società biancostellata

Un’ambizione che poggia le basi su una compagine sociale solida e forte delle esperienze degli anni passati e di nuovi innesti. Nel direttivo saranno infatti presenti tre vicepresidenti: Pino Bono e Carmine Reda ai quali si affianca Gino Oliva, già responsabile della Juniores lo scorso anno. Folta la schiera dei dirigenti che saranno inseriti nell’organico da trasmettere al Comitato regionale della LND. Confermatissimi Mario Bloise, Daniele Pisano, Nicola Anastasio, Domenico Introini, Bruno Tramontano e lo storico dirigente Tonino D’Esposito già segretario della squadra Juniores campione d’Italia nel 1971 ai quali si affiancano Salvatore Posco, Federico Pasqua, Ernesto Tufo e Roberto Vigilante quest’ultimo con il delicato compito di team manager. “Stiamo costruendo una società che dovrà essere una famiglia dove lavorare tutti uniti verso grandi obiettivi – ha commentato il presidente Verbicaro – coltivando il settore giovanile e lavorando con la prima squadra per un campionato da far passare alla storia”. Coordinatore del settore giovanile sarà Giuseppe Servidio, confermato dopo l’egregio lavoro dello scorso anno, mentre Giuseppe Galiano sarà il segretario. Per quanto riguarda il settore tecnico l’unica certezza è la conferma di Saverio Gregorace alla guida della squadra senior.”La società confida nel mister e nel lavoro già svolto in questi anni difficili. Questa stagione vogliamo dare a Gregorace l’opportunità di giocarsi un campionato di vertice allestendo una squadra giovane e competitiva che possa valorizzare anche i ragazzi del territorio”.

Si punta sui giovani

In questa direzione si andrà con uno stage nelle prossime settimane rivolto ai giovani calciatori delle categorie dal 2003 al 2006.”Vogliamo creare senso di appartenenza alla società e continuare a valorizzare il settore giovanile – ha detto il presidente Verbicaro – e il Longobucco sarà il nostro centro nevralgico. Nei prossimi giorni incontrerò anche il sindaco della città per instaurare la più proficua collaborazione perché la squadra e la società sono patrimonio di tutti e sono certo che ciascuno per il suo ruolo saprà dare il contributo necessario”. Nelle prossime settimane il lavoro intenso sarà orientato a coinvolgere altri soci e a convogliare le sponsorizzazioni oltreché a formare il gruppo che i primi di agosto inizierà la preparazione atletica. “Vogliamo coinvolgere la città in questo grande sogno di centrare la serie D e per questo dobbiamo partire con la preparazione e il gruppo già formato ad inizio agosto. Le condizioni ci sono tutte – ha spiegato il presidente Verbicaro – e io sarò in prima linea fin da subito per portare entusiasmo attorno al progetto e portare a Scalea un risultato storico”.

Articoli correlati