mercoledì,Agosto 17 2022

Torremezzo di Falconara Albanese, carcassa di una tartaruga rinvenuta a riva

Lo ha segnalato l'associazione "Mare Pulito" che per tutta la giornata di oggi ha pubblicato scatti del Tirreno cosentino che non invitava alla balneazione

Torremezzo di Falconara Albanese, carcassa di una tartaruga rinvenuta a riva

La brutta scoperta nel bel mezzo di una domenica di luglio dove il mare sul Tirreno cosentino, specialmente di mattina, non invitava affatto alla balneazione. A Torremezzo di Falconara Albanese, frequentata località estiva a circa mezzora da Cosenza, è stata rinvenuta una carcassa di tartaruga. Lo ha segnalato con un post l’associazione Mare Pulito che quotidianamente si batte per garantire alla Calabria e alla provincia bruzia acque cristalline. Per farlo, raccoglie segnalazioni e le inoltra agli amministratori dei singoli comuni. Di recente, inoltre, ha anche incontrato il Governatore Occhiuto a cui ha espresso tutta la preoccupazione possibile.

Ad ogni modo, Mare Pulito, ha spiegato che «a distanza di poco più di un mese (1 giugno) dal ritrovamento della carcassa di un delfino, è stata rinvenuta, verso le 10 di oggi la carcassa di questa povera tartaruga, altezza campo sportivo di Torremezzo di Falconara Albanese».

Ha quindi evidenziato che, «dietro segnalazioni di bagnanti è poi intervenuta la Guardia Costiera di Cetraro per i rilievi e per rimuovere la tartaruga stessa. Tanti organismi ogni giorno muoiono in mare – il commento finale -. Diventa sempre più impellente trovare una soluzione ad un problema che rovina un ecosistema intero». C’è da segnalare che per l’intera giornata Mare Pulito ha raccolto testimonianze di un Tirreno impresentabile.