lunedì,Agosto 15 2022

Scalea, la Regione approva il progetto di bonifica per la discarica di Piano dell’Acqua

L'impianto era stato chiuso un decennio fa perché ormai saturo ma anche per presunti illeciti nella gestione dopo le segnalazioni degli ambientalisti

Scalea, la Regione approva il progetto di bonifica per la discarica di Piano dell’Acqua

«Il sindaco, l’assessore all’Ambiente e l’intera amministrazione comunale, comunicano alla cittadinanza che la Regione Calabria in data 21.07.2022 ha emanato il decreto con cui si è sancita l’ultimazione dell’iter amministrativo per la definitiva bonifica della ex discarica di Piano dell’Acqua. Una notizia importante per tutti i cittadini di Scalea dopo anni di attesa». L’annuncio, apparso sui canali social dell’ente, è stato accolto da cittadini con entusiasmo. Il provvedimento è stato emanato dai dirigenti del Dipartimento Territorio e Tutela dell’Ambiente della Regione Calabria.

La vicenda

L’impianto fu aperto con l’obiettivo di raccogliere i rifiuti solidi urbani di quindici Comuni del Tirreno cosentino e in parte provenienti dalla Campania. Fu poi chiusa, circa un decennio fa, in parte perché ormai satura e in parte per i presunti illeciti nella gestione dopo le ripetute segnalazioni denunciate dagli ambientalisti. Fu ordinata quindi la bonifica dell’area ma l’iter burocratico è stato lungo e tortuoso ed è andato avanti sino ad oggi. Al momento si contano tre collinette sotto cui giacciono ancora i rifiuti dell’epoca. Qualche tempo fa, era intervenuto sulla vicenda anche il geologo Carlo Tansi che aveva definito l’area dell’ex discarica una bomba ecologica. Ora, finalmente la buona notizia, nella speranza che la pratica, da questo momento in poi, vada avanti senza ulteriori intoppi.