venerdì,Agosto 19 2022

“Io e mio fratello”, presentata ad Altomonte la pellicola di Luca Lucini (VIDEO)

Scoperta una targa ricordo della realizzazione del film che è uno dei tanti per i quali la Calabria viene scelta come sfondo

“Io e mio fratello”, presentata ad Altomonte la pellicola di Luca Lucini (VIDEO)

Il borgo storico di Altomonte è stata la principale location della pellicola Io e mio fratello, del regista Luca Lucini, interpretato tra gli altri da Greta Ferro, Paola Lavini, Marcello Arnone, con la partecipazione di Teresa Mannino, Ninni Bruschetta, Nino Frassica, Lunetta Savino.

La conferenza stampa

Nel Chiostro dei Domenicani la presentazione ufficiale del lungometraggio realizzato con il sostegno della Calabria Film Commission nel corso di una conferenza stampa moderata da Giulia Fresca, con la partecipazione tra gli altri del produttore calabrese Agostino Saccà, già direttore generale della Rai, e del sindaco Gianfranco Coppola. L’orafo Gerardo Sacco ha premiato le attrici presenti con alcune sue creazioni.

Location non inflazionata

Scoperta una targa ricordo della realizzazione del film che è uno dei tanti per i quali la Calabria viene scelta come sfondo «perché non è inflazionata – ha spiegato Anton Giulio Grande, commissario straordinario della Calabria Film Commission – Ci sono al contrario, delle zone ancora non scoperte e non capite. Uno dei miei obiettivi è proprio quello di attrarre nella nostra terra, produzioni nazionali ed internazionali». Io e mio fratello è una commedia romantica che celebra l’amore completamente al femminile «anche per questo – ha detto ancora Anton Giulio Grande – l’ho sposato subito. Mi è piaciuto molto. Affronta una tematica interessante, moderna, attuale: quella della tolleranza e della inclusività. Siamo felici di averlo ospitato e di avere contribuito a far realizzare un film così importante».

Il film Io e mio fratello

I luoghi delle riprese, individuati con il supporto di Pasquale Arnone, hanno offerto un valore aggiunto a questa romantica commedia che sarà disponibile alla visione nel prossimo autunno con una diffusione anche su Prime Video: «Abbiamo scoperto posti stupendi: coste, montagne, città d’arte – ha sottolineato Luca Lucini – Non immaginavo che la Calabria potesse offrire così tanto. Penso sia diventata co-protagonista della storia, l’abbia arricchita. Spesso l’abbiamo vista in film su ‘ndrangheta e criminalità. Invece il territorio racconta molto altro. Penso che Io e mio fratello abbia centrato uno degli aspetti di questa regione da valorizzare al massimo». Nelle intervista il regista Lucini, il commissario della Calabria Film Commission Anton Giulio Grande ed il sindaco di Altomonte Gianfranco Coppola

Articoli correlati