martedì,Settembre 27 2022

Cosenza, è sempre più Larrivey il simbolo della squadra rossoblù

Il nuovo capitano ha rifitutato l'offerta del Colo Colo in estate per rimanere a Cosenza. Larrivey come Marulla nel video emozionale rossoblù.

Cosenza, è sempre più Larrivey il simbolo della squadra rossoblù

Joacquin Larrivey ed il Cosenza. Un binomio nato quasi per caso, che si è consolidato sempre di più nei mesi. Oggi, l’esperto attaccante, è il simbolo della squadra rossoblù. E non ha caso a lui è stata anche affidata la fascia di capitano da mister Dionigi.

No al ritorno in Cile per il Cosenza

E dire che a Larrivey non sono mancate le offerte sul mercato nemmeno quest’estate. Ad un certo punto il Colo Colo, squadra rivale del “suo” Universidad de Chile, ha offerto a El Bati, la possibilità di tornare da quelle parti con un ricco contratto. La risposta dell’attaccante però è stata netta. Un no deciso per continuare il percorso intrapreso con la maglia del Cosenza nell’inverno scorso. Dopo essere stato decisivo con la doppietta nei play-out contro il Vicenza, Larrivey ci ha preso gusto.

Nuovo numero e fascia

L’argentino quest’anno ha avuto in dono la fascia di capitano della squadra. Dall’alto della sua esperienza, compirà 38 anni il prossimo 20 agosto, i compagni hanno voluto che fosse lui a rappresentare il Cosenza. Ma non solo. Larrivey infatti ha anche cambiato numero. Dal 32 al 9, che lo scorso anno era indossata da Gori. La maglia dei centravanti. La maglia di chi fa gol. E da chi in carriera ne ha fatti più di 200, non c’è che aspettarsene altri.

Video emozionale: come Marulla

E non è un caso nemmeno che sia stato scelto proprio Larrivey per il video emozionale nel quale il Cosenza ha svelato il font per i numeri della prossima stagione. Un tema che si lega a quello del 1995/96. Con il 9 di Larrivey che si fonde quasi con il 9 di Marulla. L’argentino con indosso la maglia dello storico ed indimenticabile centravanti dei lupi. Per una storia a tinte rossoblù che non sembra per nulla volersi fermare. Guarda il video:

Articoli correlati