martedì,Settembre 27 2022

Benevento-Cosenza è la partita di Brignola. L’ex ha voglia di incidere

L'attaccante del Cosenza è arrivato proprio dal Benevento in prestito con diritto di riscatto. Brignola pronto ad incidere contro la sua ex squadra.

Benevento-Cosenza è la partita di Brignola. L’ex ha voglia di incidere

Benevento-Cosenza di stasera sarà senza dubbio la partita di Enrico Brignola. L’attaccante classe 1999 è infatti ancora di proprietà dei sanniti che lo hanno mandato in prestito a Cosenza dopo l’ultima, deludente, stagione in giallorosso.

Annata storta

Brignola infatti è reduce da una nella quale ha raccolto soltanto 22 presenze non segnando nessuna rete. Un feeling con mister Caserta che non è in pratica mai nato. L’ex centrocampista, oggi allenatore del Benevento, lo ha schierato titolare in tutta la stagione solo 3 volte. L’ultima delle quali addirittura ad ottobre scorso (vittoria per 2-0 a Crotone). L’attaccante esterno era spesso chiamato a subentrare negli ultimi minuti, pochissimi, minuti di gioco.

Lungo legame

Il legame tra il calciatore ed il Benevento è però datato. Brignola è infatti un prodotto del settore giovanile dei campani. Dopo la trafila con i ragazzi infatti, la chiamata della Roma per un anno di Primavera nella Capitale, prima del ritorno a Benevento. Da lì, siamo nel 2018, l’esordio in Serie A con De Zerbi, 3 gol ed il Sassuolo. Con il tecnico è infatti amore a prima vista. Tanto da portare Brignola con se in nero-verde. Il percorso di crescita non è però quello che ci si attende e dopo un anno Brignola inizia il giro dei prestiti in B: Livorno, Spal e Frosinone. L’estate scorsa il Benevento lo riporta a casa ma le cose non vanno per come ci si aspetta. I giallorossi lo mandano a Cosenza in prestito con diritto di riscatto a favore dei lupi. Ma mantengono per loro il diritto di contro riscatto.

Voglia di incidere

Ieri Dionigi lo ha detto in conferenza stampa. Da Brignola si aspetta le giocate che possano incidere sul match. Uno con la sua tecnica, la sua capacità di saltare l’uomo, la sua velocità, dev’essere assolutamente decisivo all’interno di un match e di una stagione. Soprattutto in una squadra come il Cosenza che lo ha ingaggiato per farne uno dei perni. La 1^ giornata a Benevento è forse un segno del destino. Un modo per iniziare un nuovo capitolo della sua carriera. Perché a 23 anni c’è tutto il tempo per Brignola di riprendere certi treni che sembrano passati ormai per sempre.

Articoli correlati