giovedì,Ottobre 6 2022

Corigliano-Rossano, Summer Fest promosso: i grandi concerti riempiono le piazze – VIDEO

Lo spettacolo di Gabbani al Palmeto è stato quello più gettonato con 15mila presenze. L'assessore Argentino dopo le polemiche sul ferragosto: «Il risultato è stato eccezionale. Ci siamo adeguati alle prescrizioni e per noi è stato un nuovo inizio»

Corigliano-Rossano, Summer Fest promosso: i grandi concerti riempiono le piazze – VIDEO

Boom di presenze al Co.Ro. Summer Fest di Corigliano Rossano, la rassegna estiva ideata dall’amministrazione comunale. Il concerto di Francesco Gabbani quello più gettonato: 15mila presenze al Palmeto di Corigliano Schiavonea. Il cantautore toscano ha coinvolto il pubblico proveniente da ogni parte della Calabria e dalla vicina Basilicata.

Al concerto di Max Gazzè, in Piazza Gaetano Noce, circa 7mila sono stati i partecipanti. Centro storico di Rossano stracolmo. Tutto questo è stato preceduto dalle polemiche sorte in merito allo spostamento dell’evento da Piazza Steri alla piazza del Traforo, voluto dalla Prefettura per questioni di sicurezza. Sulla questione l’assessore al Turismo Costantino Argentino ha ribadito che dal punto di vista dell’organizzazione «non è cambiato nulla, anzi è migliorato. Il risultato è stato eccezionale. Ci siamo adeguati alle prescrizioni impartite e devo dire che per noi è stato un nuovo inizio. Da oggi in poi programmeremo ancora meglio questa tipologia di eventi».

Enzo Avitabile ha raccolto tutta la movida notturna jonica a ritmi afro-americani e musica pop al Palmeto di Schiavonea. Le stime parlano di 5mila presenze, ma la realtà le supera di gran lunga.

Numeri analoghi per i Tiromancino in Piazza Noce il 15 sera: Federico Zampaglione ha ricordato Franco Califano con uno dei brani più conosciuti “Un tempo piccolo” ed ha parlato delle sue origini calabresi.

Al Quadrato Compagna, il concerto evento del maestro Nicola Piovani, “La musica è pericolosa”, nel quale ha rivissuto il suopercorso di vita che l’ha portato a lavorare per grandi artisti come Fabrizio De André, Federico Fellini, Nanni Moretti. Oltre 1.500 gli astanti al suo spettacolo musicale. «Siamo davvero soddisfatti, continua l’assessore Argentino, il successo è stato strepitoso. Abbiamo programmato non solo i concerti, ma animato tutto il centro storico con spettacoli itineranti e gruppi musicali tra piazze e vicoli cittadini. I numeri parlano chiaro e per noi è stato un trionfo».

Per quanto riguarda la parte contabile l’amministrazione comunale ha stipulato un contratto con l’organizzazione “Piano B – Event Project Management” per un importo complessivo di 77mila euro per i concerti di Max Gazzé e Nicola Piovani, e di 132mila euro per le serate di Enzo Avitabile e i Bottari, Francesco Gabbani, i Tiromancino, e Frah Quintale, quest’ultimo programmato per il 27 agosto prossimo all’anfiteatro De Rosis.

Alcuni degli eventi sono stati a ingresso gratuito, altri a pagamento. «La relazione costo/beneficio ha sicuramente risposto – conclude Argentino – nei prossimi giorni ci confronteremo con i titolari delle attività commerciali della città per studiare nei dettagli i riscontri. Dalle prime proiezioni abbiamo avuto degli ottimi risultati». Ed ora c’è grande attesa per il concerto di Fiorella Mannoia previsto per il 25 agosto.